Il nuovo iPod Shuffle: invisibile ma di compagnia

di |
logomacitynet696wide

Steve Jobs l’ha definito il più piccolo lettore Mp3 al mondo. Di sicuro, quelli ancora più piccoli rischiano di volare sollevati dalla brezza autunnale. Il nuovo shuffle guadagna oltre alle ridotte dimensioni anche una differente forma, una clip integrata e il contenitore di alluminio. Costerà  solo 79 dollari e probabilmente doppierà  il successo del predecessore.

Cominciamo da qui, dal più piccolo ed umile elemento della filiera miliardaria di Apple. Lo shuffle. La chiavetta Usb in grado di suonare la musica ma solo in ordine sparso (o comunque alla “cieca”, senza display) che ha venduto ben 10 milioni di esemplari, come ha ricordato lo stesso Steve Jobs durante la sua presentazione di San Francisco.

Ebbene, il piccolo shuffle si irrobustisce pur diventando ancora più piccolo. Cambia completamente forma: adesso non è più una chiavetta (ha anche bisogno del suo mini dock Usb 2 venduto in allegato all’iPod), è rettangolare, ha una clip integrata dietro, è veramente minuscolo – così sembra almeno a chi scrive che l’ha potuto tenere in mano – e si risolve anche l’annoso problema del prezzo: costerà  solo 79 dollari e sarà  venduto solo nella taglia da 1 GB di memoria. In più, la sua autonomia sfiora le 14 ore, come sicuramente testeremo ad ottobre quando usciranno i primi esemplari che pesano solo 40 grammi.

Il nuovo modello in alluminio sarà  in grado di doppiare il successo del fratello maggiore in plastica? Saprà  riempire il difficile, umile ma importante mercato dei player di base? Insomma, lo shuffle II, l’iPod che non c’è ma che ti fa compagnia, sarà  un successo? A prima vista, pare proprio di sì…