Intel guadagna nel mercato dei PDA

di |
logomacitynet696wide

A distanza di due anni dal lancio del primo prodotto per PDA e dispositivi da tasca Intel è già  una protagonista del segmento. E il futuro pare ancora più roseo mentre Motorola comincia ad arrancare.

A distanza di neppure due anni dal lancio del primo prodotto per questo segmento, Intel ha già  il 35% del mercato dei processori per dispositivi da tasca.

Il sorprendente dato è stato fornito dalla stessa Intel nel corso di una conferenza per gli analisti finanziari, citando un’€™indagine di IDC.

Secondo quanto riferisce la società  di Santa Clara il trend nel settore dei PDA e cellulari è estremamente positivo e continua ad essere tale anche in vista dei prossimi mesi. ‘€œPensiamo di poter arrivare al 50% entro la fine dell’€™anno ‘€“ ha detto Ronald Smith, uno dei manager di Intel, a C/Net ‘€“ sfruttando anche la crescita del settore della telefonia cellulare’€.

Uno dei fattori di successo per Intel in questo segmento è stato il processore StrongARM SA-1110, ma anche gli Xscale stanno avendo successo, grazie all’€™adozione nei PDA più importanti sul mercato: Palm, Sony, HP e Dell

Nel campo dei processori per computer da tasca e telefoni Motorola è ancora al primo posto ma, come confermano anche altri analisti, la sua quota un tempo all’€™80% si è ridotta in maniera consistente. Una delle ragioni principali è stata la lenta adozione della tecnologia ARM, alla base del successo di Intel.

Le previsioni di ulteriore crescita di Intel nel campo dei PDA e dei cellulari intelligenti sono sostenute dalla prospettiva del lancio di PXA800F, conosciuto con il nome in codice di Manitoba e che dovrebbe facilitare l’€™utilizzo di Internet nella telefonia cellulare, Si tratta di un chip pensato specificatamente per la navigazione sulla rete usando i cellulari ai quali fornisce la potenza e la Ram necessaria a questo scopo.

Intel rilascerà , probabilmente entro la fine dell’€™anno, anche Bulverde, un nuovo processore della serie Xscale con potenza superiore a quelli attualmente disponibili e destinato al mercato dei PDA