Internet Explorer troppo tollerante agli errori

di |
logomacitynet696wide

Il ‘€œpadre’€ di Safari accusa: Internet Explorer è troppo tollerante agli errori di codice HTML e costringe chi scrive altri browser ad adeguarsi ad esso.

I problemi di Safari nel mostrare alcune pagine web?
Dipendono dai webmaster che si adeguano al lassismo consentito da Internet Explorer.

Questo il parere di David Hyatt, uno dei ‘€œpadri’€ dell’€™engine su cui poggia il navigatore di Apple. Hyatt ha affrontato il tema, ancora caldo nonostante gli ultimi progressi fatti in materia, delle difficoltà  di Safari a navigare correttamente in alcuni siti nel suo weblog puntando l’€™indice contro la versione Windows di IE.

Secondo quanto riferisce Hyatt esiste una differenza tolleranza all’€™errore nel codice HTML tra i vari browser, tra questi il più ‘€œtollerante’€ sarebbe quello di Microsoft. La capacità  di mostrare pagine anche scritte in maniera non corretta, secondo Hyatt, sarebbe un grave problema per chi si sforza di far sì che i browser leggano invece solo codice corretto e che si trovano così a fare i conti con pagine che non vengono mostrate come esse dovrebbero o che addirittura non possono essere affatto mostrate.

‘€œSe tutti coloro che lavorano sul codice dei browser ‘€“ dice Hyatt ‘€“ facessero sì che le loro applicazioni si rifiutassero di caricare le pagine mal scritte, i bug sparirebbero del tutto. Oggi siamo in questa situazione perché molti webmaster, con il lassismo che scaturisce dalla tolleranza all’€™errore di Internet Explorer, neppure si rendono conto di avere scritto codice sbagliato’€ Al momento, secondo Hyatt, i webmaster non si preoccupano di correggere le loro pagine semplicemente perché non hanno alcun bisogno di farlo.

Secondo Hyatt questa situazione è frustrante in quanto costringe chi sviluppa altri programmi a rincorrere questi errori, alcuni dei quali molto comuni, e modificare i browser per renderli compatibile con codice scritto in maniera sbagliata.