L’Unione Europea migliora il GPS grazie a EGNOS

di |
logomacitynet696wide

Composto da 3 satelliti, 40 stazioni di posizionamento a terra e 4 centri di controllo, il sistema EGNOS presentato ieri dall’Unione Europea permette di migliorare la precisione del GPS tradizionale riducendo lo scarto della rilevazione da 10metri a soli 2metri. Accessibile gratuitamente per l’impiego privato e commerciale, permetterà  nuove funzioni e applicazioni.

Grazie a tre satelliti geostazionari posti sopra la parte orientale dell’oceano Atlantico e sopra all’Europa il nuovo sistema EGNOS permette di migliorare l’accuratezza delle rilevazioni GPS riducendo lo scarto dagli attuali 10 metri fino a soli 2 metri in condizioni ideali. Per funzionare EGNOS utilizza inoltre 40 stazioni di posizionamento a terra, mentre tutto il sistema è gestito e monitorato da 4 centri di controllo.

Il segnale GPS migliorato reso possibile in Europa da EGNOS permetterà  secondo l’Unione Europea nuovi campi di impiego e nuove applicazioni. Per esempio vengono indicati vantaggi per l’agricoltura, per l’applicazione più precisa di fertilizzanti e diserbanti, sistemi automatici per la rilevazione e il pagamento dei pedaggi automobilistici, assicurazioni sempre in campo auto determinate in base all’impiego effettivo del veicolo. Il livello di precisione è tale che sono presi in considerazione anche sistemi per guidare i non vendenti e molto altro ancora.

L’utilizzo è gratuito per i privati e anche per le applicazioni critiche relative alla sicurezza dei cittadini, come per esempio nell’aviazione. Il servizio commerciale di EGNOS è attualmente in fase di test e verrà  reso disponibile nel corso del 2010. Qualsiasi utente provvisto di un ricevitore compatibile GPS/SBAS potrà  così beneficiare della maggior precisione offerta dall’abbinata GPS ed EGNOS in via del tutto gratuita, purché si trovi nell’area coperta del servizio e senza alcuna garanzia per quanto riguarda l’affidabilità .