Le specifiche dei nuovi Mac su AppleStore?

di |
logomacitynet696wide

Clamoroso e imbarazzante errore di AppleStore. Postate per errore le specifiche dei nuovi G5. Macchine fino a 2 GHz, bus processore da 1 GHz. Sta davvero per iniziare una nuova era per il mondo Pro?

A dissipare i dubbi sul rilascio dei nuovi PowerMac pensa AppleStore USA. Con un clamoroso quanto imbarazzante errore il sito di vendita on line americano ha infatti postato qualche ora fa le specifiche delle nuove macchine che sarebbero in rilascio alla WWDC.

A rivelare l’errore, durato pochi minuti ma a sufficienza perché alcuni lettori cogliessero qualche screenshot della pagina, è stato il sito dedito alle indiscrezioni MacRumors che a rafforzare la tesi ha postato un link ad un’immagine archiviata su Akamai (il centro servizi su cui Apple si basa la distribuzione di immagini e file).

I PowerMac avrebbero le seguenti specifiche: processori denominati “G5” da 1.6, 1.8 e 2 GHz (quest’ultimo a doppio processore), bus processore fino ad 1 GHz, fino a 8 GB di DDR SRAM, dischi ATA Seriale, tre slot PCI o PCI-X, tre porte USB 2.0, due porte FireWire 400 e un FireWire 800, porta audio in e out analogica e ottica, schede ATI o Nvidia. Predisposizione Bluetooth e Airport Extreme

Se lo scivolone del webmaster dello Store, come pare, non è uno scherzo di qualche buontempone o una diabolica macchinazione di Cupertino, si deve dire che le specifiche appaiono anche a prima vista e senza approfondimenti sui dettagli tecnici, davvero molto interessanti. Saremmo infatti di fronte ad una vera e propria svolta non solo per l’utilizzo del processore di IBM PPC 970 che finalmente porta ad un livello significativo la velocità  di clock delle macchine professionali, ma anche per l’adozione di una nuova e velocissima scheda madre che utilizza tecnologie all’avanguardia ma anche tecnologie in uso nel mondo PC e che Apple non poteva più ignorare. Da notare, in particolare, le prestazioni del bus processore che lascia letteralmente nella polvere quello attuale e l’implementazione di USB 2.0.

Pur in attesa delle necessarie conferme, di apprendere altri dettagli oggi mancanti ma comunque fondamentali per dare una valutazione meno approssimativa sulle nuove macchine e i tempi di consegna (è possibile che il modello da 2 GHz non arrivi che ad estate inoltrata), si deve comunque dire che ora appare davvero molto probabile che la WWDC possa essere ricordata come l’inizio di una nuova era per le macchine professionali e gli utenti Mac.

Delle nuove macchine si discute questa pagina del nostro forum