Mac OS X in cammino verso i server PC?

di |
logomacitynet696wide

Apple avrebbe, in gran segreto, mostrato una versione server di Mac OS X su PC ad alcuni produttori hardware come HP. Fantasia giornalistica o strategia per interessare il mondo Intel-AMD?

Tornano d’attualità  le indiscrezioni su Marklar, il progetto che, secondo alcune voci, Apple avrebbe allestito per creare una via di fuga dalla piattaforma PPC e che prevede l’implementazione di una versione di Mac OS X capace di girare su processori Intel e AMD.

Secondo eWeek e il suo giornalista Matthew Rothemberg, noto in passato per essere stato uno dei più introdotti osservatori del mondo Mac, l’iniziativa non solo continuerebbe, nonostante le promesse di un processore IBM da record per la fine del prossimo anno, ma addirittura si starebbe precisando ed articolando.

Rothemberg sostiene infatti che Marklar sarebbe stato mostrato nei giorni scorsi a diversi produttori di server, tra i quali anche la stessa HP. Lo scopo sarebbe quello di verificare le reazioni e confrontarsi con chi teoricamente potrebbe avere interesse ad utilizzare un sistema operativo alternativo a quelli di Microsoft.

Rothemberg, giustamente, fa notare come una Apple che aprisse il suo OS alla piattaforma PC potrebbe correre dei rischi serissimi visto che la grande maggioranza dei suoi profitti viene dalla vendita dell’hardware. In aggiunta a questo una versione Server per PC di Mac OS X sarebbe una sorta di autogol per la strategia di Xserve e un buon modo per alienarsi la simpatia di IBM che nel campo dei server, con i suoi PPC, ha un mercato di primaria rilevanza.

Rothemberg suppone che al momento sia Marklar che il confronto con i produttori hardware PC sarebbe sostanzialmente un momento dialettico più che una vera e propria strategia designata per il porting.