Microdisco da Iomega

di |
logomacitynet696wide

Iomega annuncia un disco di meno di 4 centimetri di diametro ma con capienza di 1.5 GB. Obiettivo: il mercato dei gadget digitali.

Piccolo come una moneta ma capace di archiviare dati fino ad 1.5 GB. Queste le incredibili caratteristiche di un nuovo sistema di archiviazione allo studio da parte di Iomega.

La società  americana ha tolto parzialmente i veli su DCT (Digital Capture Technology, questo il nome del dispositivo) con un annuncio diffuso nel corso della giornata di ieri e che lascia presagire un interessante futuro per questo tipo di drive.

Il disco, per concezione, è del tutto simile alle vecchie cartucce o i dischetti; si tratta infatti di un disco racchiuso in un case robusto che può essere rimosso e sostituito, come si faceva con i vecchi rimovibili. La differenza sta nella capienza e nelle dimensioni: 1,5 GB per meno di 4 centimetri di diametro (3,8 cm per la precisione).

Iomega ha come target di mercato quello dei dispositivi digitali. Macchine fotografiche ad alta risoluzione ma anche telecamere, lettori MP3 e PDA.

Secondo quanto dichiara la stessa Iomega diverse società  si stanno interessando al DCT per l’€™impiego in futuri prodotti. La sua commercializzazione è prevista per la metà  del prossimo anno.

Il produttore non ha ancora rivelato i costi e le prestazioni del disco, ma dovranno essere competitivi con quelli di altri sistemi oggi sul mercato come le comuni Flash Card che, pur più grandi, toccano ormai i 2GB a costi intorno ai 700 euro.