Microsoft apre ufficialmente MS Music Store

di |
logomacitynet696wide

Microsoft annuncia ufficialmente l’€™apertura del suo negozio di musica digitale. Al via negli USA e in alcuni paesi europei. ‘€œLa gente vuole scegliere ‘€“ dice Redmond – e noi al contrario di iTunes Music Store diamo questa possibilità ‘€. Cupertino replica ‘€œLa gente è già  libera di scegliere e vuole iPod, ma a Microsoft questa scelta non piace’€

Il negozio di musica di Microsoft è ora aperto ufficialmente. L’€™annuncio, come previsto, è arrivato ieri quando Redmond ha fatto uscire il servizio dalla fase sperimentale, iniziata a settembre.

La presentazione del negozio legato ai servizi di MSN, giunge nel giorno del lancio di Windows XP Media center Edition 2005, una nuova versione del sistema operativo ‘€œda salotto’€ di Microsoft. L’€™OS, dedicato a far girare computer che dovrebbero costituire un ponte tra i dispositivi per l’€™intrattenimento interattivo per la casa, come DVD, registratori digitali, sistemi audio e video in genere, e il computer, include anche la nuova versione di Windows Media Audio. MSN Music Store si fonda proprio su WMA 10 che presenta anch’€™esso significative novità .

MSN Music Store nella sua versione definitiva permette di navigare le band e i musicisti per periodo storico e per città , ascoltare in l’€™anteprima brani non ancora rilasciati, scorrere la lista di Billboard 100 e vedere video. Dal mese d’€™ottobre sarà  anche possibile scaricare le canzoni in formato suoneria per cellulare.

Il servizio è aperto per ora solo negli USA ma grazie a OD2, ora controllata da Loudeye, è attivo anche in Austria, Olanda e Svizzera. Presto verrà  attivato in Danimarca, Finlandi, Norvegia e Svezia grazie ad una partenership con CDON. Per quanto riguarda l’€™Italia (oltre che Australia, Belgio, Francia, Germania e Regno Unito) Microsoft cita ancora l’€™accordo con OD2.

Nel giorno del lancio ufficiale del negozio di Microsoft, non poteva mancare l’€™ormai rituale scaramuccia verbale tra Redmond ed Apple.

La manager del servizio, Christine Andrew, ha riconosciuto che iTunes ‘€œha fatto un grande lavoro nell’€™incrementare il mercato della musica digitale’€, ma ha anche rivendicato una differenza sostanziale di MS Music Store rispetto al negozio di Apple: ‘€œnoi offiramo un sistema aperto, quello di Apple è un sistema chiuso. Se si vuole Apple si deve usare iPod. Molta gente vuole avere scelta e questo è quello che offriamo’€.

Pronta e tagliente la risposta di Cupertino: ‘€œIl 92% dei clienti che acquistano player basati su HD comprano iPod, il 65% di chi compra un player di musica digitale, inclusi quelli basati su memoria flash, compra iPod. Questo significa che iTunes Music Store, con il suo catalogo di più di un milione di canzoni, funziona con il 65% dei riproduttori di musica digitale e il 92% dei player basati su HD. La gente ha già  scelto, solo che a Microsoft non piace la scelta che i clienti stanno facendo’€