“Microsoft, si vergogni!”

di |
logomacitynet696wide

Dvorak è scandalizzato. Passi che Apple proponga un computer come iBook, stomachevolmente colorato, un computer da “signorine”, roba che nessuno potrebbe mostare in pubblico senza avere una pulsione di vergona mentre chi sta intorno a lui dubita della virilità  informatica (e forse non solo di quella informatica) del suo possessore. Passi che sia una società  tanto prona a scandalizzare il mondo con il proporre inutili rivoluzioni a cercare di cambiare uno status quo grigio e beige, ma che ci si metta anche Microsoft, proprio no. A Dvorak non va proprio giù. E il motivo per scagliare un altro dei suoi burberi attacchi, questa volta alla benamata società  di Redmond, giunge da alcuni screen shots di Mars, nome in codice del navigatore “semplificato” di Microsoft pubblicati da ZDNet. Troppo colore, troppa confusione, troppa ridondanza, troppe cose da “scemi” (testuale…). “Alla Microsoft hanno detto che si tratta di schermate demo – dice Dvorak – spero proprio che sia vero”.