Musica senza Drm anche sul negozio Wal-Mart

di |
logomacitynet696wide

Wal-Mart lancia musica on line senza Drm. A disposizione brani di Emi e di Universal ad un costo inferiore a quello offerto da iTunes Plus.

Le canzoni senza sistema di protezione dei diritti digitali arrivano anche sul negozio Wal-Mart. L’€™annuncio è stato dato dai responsabili del grande retailer con una nota alla stampa.

Secondo quanto si apprende, il negozio avrà  a disposizione musica delle principali etichette; tra quelle citate ci sono Vivendi Universal ed Emi. Il prezzo per ciascuna canzone sarà  di 94 centesimi di dollaro per canzone o 9,22 dollari per album, un costo sensibilmente inferiore a quello delle canzoni Drm proposte da Apple in iTunes Plus, la proposta ‘€œDrm free’€ della Mela, dove ciascun brano costa 1,23$. In aggiunta a questo le canzoni Universal non sono disponibili su iTunes.

Il lancio di musica senza Drm da Universal su un negozio concorrente con iTunes non giunge inattesa. La casa discografica, nel momento in cui aveva reso noto il lancio di musica senza protezione dalla copia, aveva anche detto che non avrebbe concesso le sue canzoni senza Drm ad iTunes.

Tra Apple ed Universal, che possiede il più vasto catalogo al mondo in termini di quantità  di artisti e di brani, da tempo non corre buon sangue; i contrasti sono sfociati nella recente rottura del contratto a lungo termine che legava le due realtà  per la vendita di musica su iTunes. Attualmente la partnership prosegue senza alcun vincolo reciproco ma valutando le iniziative caso per caso; la concessione di musica ai concorrenti di iTunes senza che Apple possa usufruire dalla stessa possibilità  è parte delle opzioni a disposizione di Universal proprio in conseguenza alla rottura del contratto

Ricordiamo che la campagna per la musica senza Drm, che presto dovrebbe interessare anche Amazon ed altri siti on line, è stata lanciata da Jobs con una lettera in cui sollecitava le case discografiche a liberare le canzoni da questo vincolo che, secondo il Ceo di Apple, frena il progresso del business delle canzoni on line.

Attualmente solo Emi e Universal offrono musica senza Drm; Sony e Warner devono ancora prendere una decisione in proposito.