Macitynet.it

Pano2VR 4.0, aggiornato il tool per creare panoramiche VR

di | 21/11/2012

Disponibile la versione 5 di Pano2Vr, applicazione che permette di convertire immagini panoramiche sferiche o cilindriche (riprese da più angoli di visuale) in formato nativo per Flash, HTML5 (ottimo per l’uso con dispositivi iOS) o QuickTime VR.

Pano2VR 4.0 è l’ultima versione di un’applicazione multipiattaforma (OS X, Windows e Linux) che permette di convertire immagini panoramiche sferiche o cilindriche in formato nativo per Flash 8, 9 e 10, HTML5 (ottimo per l’uso con dispositivi iOS) o QuickTime VR. Sono supportate varie caratteristiche quali skin, risoluzioni multiple, hotspot, suono direzionale. I formati d’input supportati sono: JPEG, PNG, TIFF, BigTIFF, Photoshop PSD/PSB (8, 16 o 32 bit per canale), OpenEXR, Radiance HDR e file QuickTime VR codificati con la compressione JPEG. Uno strumento denominato “Patch tool” consente di modificare dinamicamente le immagini e supporta anche i canali alfa (permettendo di rimappare solo le aree selezionate). Lo skin editor consente di cambiare il look&feel del player dei file panoramici, aggiungendo bottoni personalizzati, hotspot, mappe, effetti sonori, ecc. Il sound editor consente di aggiungere effetti audio, musiche di sottofondo o definire le sorgenti audio nello spazio 3D. Nella fase di esportazione è possibile definire parametri quali: velocità di default, rotazione, ritardi, ecc.

Il software è disponibile anche in una versione con licenza “pro”. La differenza tra i due è l’inclusione di uno strumento denominato “tour builder”  per la gestione di tour all’interno di un progetto, presente solo nella versione pro. L’ultima release permette di creare poligoni come hotspot, esporta in HTML5 fullscreen, integra funzioni di geotagging e molto altro.

Pano2VR 4.0 è venduto a 69,00 euro nella versione standard e a 249,00 euro nella versione Pro. L’aggiornamento dalla precedente versione 3.x è venduto a 20,00 euro nella versione standard e 60,00 per la Pro. Chi ha acquistato il software precedente da gennaio di quest’anno in poi può passare al nuovo gratuitamente. Il requisito minimo per Mac è la presenza di OS X 10.6 o superiore. 

  

[A cura di Mauro Notarianni]

macitynet.it