Questa sera la conferenza di Jobs

di |
logomacitynet696wide

C’€™è attesa per la conferenza che questa sera, alle 17,30 italiane, Jobs terrà  a Cupertino per tracciare un bilancio dell’€™attività  nell’€™ambito della musica digitale. In primo piano iTunes Music Store, ma potrebbero arrivare anche altre novità .

C’€™è attesa per la conferenza stampa che Steve Jobs terrà  questa sera alle 17,30 ora italiana. L’€™incontro, riservato ai media e agli analisti, è organizzato in occasione dell’€™anno di vita di iTunes Music Store, il negozio di musica on line che a distanza di 12 mesi non solo è divenuto il numero uno nel suo ambito, ma anche il punto di riferimento per il dinamico universo della musica digitale.

La conferenza dovrebbe servire, come preannunciato qualche giorno fa nel corso della presentazione del bilancio trimestrale, a fare il punto su iTunes Music Store. Verranno dunque forniti numeri, statistiche e dettagli sull’€™esercizio del negozio e sulle alleanze sorte intorno ad esso. Ad esempio dovrebbero emergere dettagli sulla promozione lanciata con Pepsi.

Ma gli occhi e le orecchie dei clienti di Apple saranno tese anche per cogliere gli eventuali squarci di futuro che potrebbero emergere dall’€™incontro. Ad esempio in molti si attendono qualche cenno più preciso sull’€™espansione a livello internazionale di iTunes Music Store, operazione intorno alla quale corrono diverse voci, nessuna particolarmente precisa e qualcuna contraddittoria: da una apertura europea prevista a giugno, ma solo in alcune nazioni ad una inaugurazione in grande stile, con tutti i mercati del vecchio continente coinvolti, ma solo in autunno.

Alcuni siti dediti alle indiscrezioni pronosticano, senza però fornire riscontri oggettivi, anche il lancio di nuovi prodotti di ambito musicale. Per i più prudenti si tratterebbe di un rinnovo della gamma iPod, per chi ama correre con la fantasia addirittura di una revisione del concept stesso dell’€™iPod con un modello capace di fare molto altro oltre che riprodurre musica e archiviare file.

Lasciando la lettura della sfera di cristallo a chi ha maggiori capacità  divinatorie di chi scrive, quel che è certo è che anche iPod sarà  inevitabilmente al centro della conferenza stampa, anche qui con dati e cifre che ne confermeranno il primato nel campo dei lettori di musica digitale e la rilevanza nell’€™ambito della gamma di Apple. E a questo proposito sarà  altrettanto inevitabile qualche domanda sulle motivazioni che hanno condotto Jobs a respingere l’€™offerta di alleanza da parte di Real Networks che chiedeva di avere in licenza FairPlay così da poter aprire iPod alle canzoni vendute sul suo negozio di musica digitale.

Infine la conferenza potrebbe anche essere una buona occasione per discutere dell’€™iPod di HP del’€™accordo con la stessa HP che potrebbe ulteriormente espandere l’€™adozione del lettore e del negozio di musica digitale in ambito PC. Ricordiamo che la casa di Carly Fiorina sta lavorando ad un suo iPod che potrebbe essere in commercio prima dell’€™estate e da qualche settimana precarica sui suoi computer iTunes.

Insomma la conferenza di Jobs ha il potenziale per rappresentare un vero e proprio bilancio globale delle strategie nell’€™ambito della musica digitale di Apple.

Macity, come sempre accade nel caso di eventi di particolare significato per il mondo Mac, seguirà  da vicino la conferenza rendendone conto ai suoi lettori.