Scrubs: è l’ora di Final Cut Pro 4

di |
logomacitynet696wide

L’editor video professionale di Apple guadagna altri consensi: una serie televisiva passa da Avid a Final Cut Pro… sempre e comunque su Mac.

Prodotto dalla Touchstone, è in onda da poco tempo anche sulla nostrana MTV (il giovedì in prima serata), è una delle più recenti commedie televisive, il creatore è lo stesso del noto Spin City, si chiama “Scrubs” e racconta le divertenti vicende di giovani medici tirocinanti che ne combinano di tutti i colori nelle corsie dell’ospedale “Sacred Heart” dove sono stati assegnati. Negli USA, dove è in onda sulla NBC, sono già  arrivati alla terza stagione, in onda in queste ore.

Ma qual’è la particolarità  che gli fa “meritare” un articolo su un sito come il nostro?

Le prime due stagioni di questi telefilm sono state editate con hardware di Apple e software Avid ma ora, Tim Serda del team degli editor, conferma che per la terza stagione è stato scelto Final Cut Pro, ovviamente sempre su hardware Mac.

“Abbiamo fatto i beta tester per Apple perché da Cupertino volevano sapere se tutto ciò che ci serviva, Final Cut Pro ce lo poteva offrire e così è stato, ci stiamo trovando molto bene con questo software per questa stagione” ha precisato Serda nell’intervista a MacCentral.

L’attrezzatura completa usata dal team di editing, per Scrubs, è la seguente: alcuni PowerMac G4, tre Xserve RAID, una rete wireless AirPort e un PowerBook da 17 pollici con disco esterno FireWire assegnato ad ogni montatore che può montare dove preferisce e una volta in studio uploadare all’Xserve RAID le modifiche.

Ma Apple “porta a casa” una vittoria su tutta la linea: i compositori usano Logic e lo staff di produzione iDVD per masterizzare le puntate che dovranno essere visionate e approvate dai manager.

Di certo si sa che molte produzioni hollywoodiane si poggiano su sistemi hard, soft o entrambi di Apple ma “un completo passaggio al sistema di ripresa multi-camera potrebbe essere il vero passo decisivo per un’adozione su larga scala in quelle produzioni e network tv che ne fanno uso”, suggerisce Tim Serda. Scrubs è girato con una camera sola per volta.