Sony, il telecomando con Linux a bordo

di |
logomacitynet696wide

La casa nipponica lancia la nuova versione di un telecomando molto intelligente. Praticamente un computer palmare, in grado di pilotare tutte le funzioni della casa di oggi e anche di quella di domani. A bordo, infatti, batte il cuore di un pinguino molto famoso…

Il telecomando finale. Meglio di questo, giurano gli ingegneri di Sony, non è possibile fare.IL Sony Navitus A/V è infatti in grado di comandare tutto o praticamente tutto quello che c’è in circolazione (meglio se fatto dalla Sony stessa) e con specifiche tecnologiche di tutto rispetto. Tanto che, se fosse un palmare, sarebbe un signor palmare.

Basato su di un processore da 200 Mhz, 32 MB di memoria, interfaccia Usb e Memory Stick (immancabile, essendo un prodotto Sony), porta con sé tutto il necessario per gestire contemporaneamente apparecchiature differenti, com’è tipico dei telecomandi universali evoluti. Settando le macro appropriate, infatti, è possibile contemporaneamente con un solo click far accendere televisore, lettore Dvd, amplificatore, settare il canale AV, far partire il Dvd, regolare il volume al livello preimpostato dell’amplificatore, selezionando anche la sorgente audio dal lettore Dvd.

Solo un esempio per dare una idea di come si possa gestire un impianto home theater anche complesso e composto da componenti eterogenee senza grandi problemi. Grazie allo shermo a cristalli liquidi da 3,5 pollici, in grado di visualizzare 65,536 colori, inoltre, è possibile lavorare di finezza creando una serie di comandi (alcuni proposti come modello personalizzabile) per la gestione di apparecchiature anche complesse.

Che si tratti del ciclio di ammollo della lavatrice intelligente o dell’apparecchio per la sintonia satellitare con 8mila canali, le funzioni di Navitus sono in grado di gestire la complessità  di uno e più apparecchi senza battere ciglio.

In questo il supporto di Linux è notevole, dato che oltretutto è stata implementata una interfaccia grafica semplice attivabile sullo schermo “touch” oppure attraverso la pulsantiera.

E’ disponibile anche uno stilo per operare come se si trattasse effettivamente di un palmare. Di scomodo trasporto (l’apparecchio è pensato per un uso dal divano, appoggiato magari su di un tavolino e quindi poco ergonomico per la tasca o la borsa), l’apparecchio è dotato sia di una batteria interna non rimuovibile o di un trasformatore per la corrente di linea. Costo negli Stati Uniti di 699 dollari

sony comando linux a bordo