Tastiera “virtuale” di iPhone, primi verdetti dai consumatori

di |
logomacitynet696wide

La tastiera touch dell’iPhone ha incontrato l’approvazione dei primissimi utilizzatori soprattutto in confronto al T9 dei normali cellulari? E quali sono i pro e contro dell’interfaccia? Una indagine di User Centric rivela il risultato.

La tastiera “software” di iPhone sembra essere più funzionale e più gradita delle tastiere numeriche con sistema T9 per la predizione del testo. Questa una delle conclusioni cui è giunta User Centric, una società  specializzata nell’analisi sulla facilità  d’utilizzo di dispositivi, siti Internet, e ogni tipo di servizio e dispositivo.

L’indagine nel corso della quale sono stati messe a confronto le impressioni su iPhone da parte di comuni consumatori che hanno comprato il telefono il 29 giugno, ha premiato la “soft-keyboard” di iPhone. Dopo una settimana molti di essi l’hanno trovata molto più comoda da usare rispetto ai tastierini dei cellulari dimostrandosi più rapidi nell’input del testo.

Tra i fattori che premianti per l’iPhone si segnalano la Visual Voicemail e la possibilità  di utilizzare il telefono anche in orizzontale (modalità  prescelta dalla maggior parte degli utenti): viene ritenuto facile rispondere e fare chiamate mentre si stanno usando altre funzioni, salvare un contatto e creare una scheda partendo da una chiamata e scorrere le canzoni usando Cover Flow.

Tra gli aspetti meno graditi c’è l’obbligo di scrivere email ed sms usando l’iPhone in verticale, l’uso delle mappe di Google giudicato difficoltoso e la mancanza di supporto a Flash e Java durante la navigazione Internet.