Un [email protected] per un PC (ed anche per Mac)

di |
logomacitynet696wide

Parte una iniziativa dei Ministeri per l’Istruzione e la Ricerca e dell’Innovazione per facilitare l’acquisto dei computer da parte degli studenti universitari, ma anche per allestire dei punti di accesso wireless nelle aree di attività  didattica.

Il progetto “Un [email protected] per un PC” (Decreto interministeriale del 6 dicembre 2005), destinato agli studenti regolarmente iscritti alle Università  statali e non statali legalmente riconosciute, prevede, per l’acquisto di un PC portatile, due diverse agevolazioni:

Gli studenti possono acquistare un Pc portatile attraverso un prestito, garantito dalla Stato ed erogato dai soggetti finanziatori convenzionati, per un importo massimo di 1200 Euro. Il prestito potrà  essere rimborsato in un arco di tempo a scelta compreso tra i 12 e i 36 mesi (in media con 1 Euro al giorno, il prezzo di un cappuccino).

Come seconda opzione, si parla di un contributo governativo (bonus), per gli studenti che usufruiscono degli esoneri delle tasse e dei contributi universitari di cui all’ art.3 c.4 del DPR n.306 del 25 luglio del 1997. Essi potranno beneficiare, oltre che del prestito, anche di un contributo governativo pari a 200 Euro. Il contributo sarà  erogato sotto forma di una riduzione del prezzo complessivo del Pc, iva inclusa, al netto di ogni eventuale sconto commerciale. Se lo studente usufruisce del contributo governativo potrà  beneficiare comunque del prestito garantito fino ad un massimo di 1000 Euro.

Nell’ambito del progetto “Un [email protected] per un Pc”, le Università  italiane statali e non statali legalmente riconosciute potranno richiedere un cofinanziamento da parte dello Stato per la realizzazione di progetti di reti di connettività  senza fili (wireless) nelle aree ed edifici universitari, che permettano agli studenti di accedere gratuitamente a servizi per la didattica e amministrativi on-line.
La guida alla richiesta dei contributi, alla fornitura dei computer e i suggerimenti per chi svolge attività  didattica e vuole organizzare reti wireless sono su questa pagina.