Vecchi PowerBook, dischi nuovi

di |
logomacitynet696wide

Il nuovo PowerBook, come più volte previsto da queste pagine, non è arrivato ma Apple non ha mancato di fare, in silenzio, qualche modifica ai portatili.

Tutti (o quasi, questo sito, ad esempio, ha sempre ammonito i suoi lettori che si trattava di aspettative infondate) si aspettavano una revisione dei PowerBook ma la revisione non è arrivata. Probabilmente dovremo attendere ancora qualche mese, forse poco prima o poco dopo il MacWorld Expo di San Francisco, se Apple deciderà  di incentrare l’evento su MacOs X, o forse proprio l’Expo della costa pacifica se Apple differirà  la presentazione del suo nuovo sistema operativo. Allora avremo una macchina interamente nuova, forse basata sui nuovi processori di IBM, i PPC 750CXe o forse su G4. Ci sarà  anche un case nuovo e forse una nuova scheda madre.
Ma nonostante la revisione delle macchine sia ancora lontana, già  ieri Apple ha già  apportato senza annunciarlo qualche modifica al suo portatile. In particolare ha aggiornato gli Hard Disc che ora partono da 10 GB, per la versione “Veloce” da 400 MHz e arrivano a 30 GB per la versione da 500 MHz “Combinazione ideale”; la versione “Molto veloce” ha invece un disco da 20 GB. La modifica è stata attuata, evidentemente, perchè con il rilascio del nuovo iBook con FireWire e 10 GB di HD non aveva più alcun senso presentare una macchina di fascia più alta con HD più piccolo. Secondo alcuni report non confermati anche il DVD interno sarebbe stato aggiornato e portato ad 8x.
I “nuovi” Powerbook sono già  disponibili sull’Apple Store Italiano ad un prezzo invariato rispetto alle precedenti versioni.