Wi-Fi, mare pericoloso

di |
logomacitynet696wide

Il numero dei dispositivi Wi-Fi è destinato letteralmente ad esplodere raggiungendo i 700 milioni entro il 2008. Ma le buone notizie, per i produttori, si fermano qui: i profitti saranno al ribasso e il mercato sarà  ricco di concorrenti agguerriti.

Vendite verso l’alto, profitti verso il basso. Questo destino, tipico di praticamente tutte le tecnologie di successo, toccherà  anche al mondo del Wi-Fi. A dimostrarlo un’indagine della società  d’analisi Pyramid Research.

Secondo quando segnalano le previsioni entro il 2008 il numero di dispositivi Wi-Fi venduti supererà  i 700 milioni di unità , un numero altissimo rispetto agli attuali 40 milioni. Ma a fronte di questa crescita esponenziale farà  da riscontro la decimazione, letterale, dei profitti. I guadagni per acquirente scenderanno da 30 dollari al mese a soli 3 dollari al mese.

La decurtazione sarà  frutto di margini più bassi dati dalla “popolarizzazione” della tecnologia e dall’ingresso sul mercato dei grandi gruppi industriali che integreranno Wi-Fi nella loro offerta commerciale.

Pyramid, dunque, avverte i pesci piccoli: attenzione a fare un ingresso tardivo e poco programmato nel settore del Wi-Fi. Il rischio è quello di pagare dazio nei confronti di chi può permettersi anche prezzi più bassi.