Zander: mai mandato l’€™iPod nano a farsi friggere

di |
logomacitynet696wide

Zander non ha mani mandato a quel paese l’€™iPod nano. ‘€œLe parole del CEO sono state malinterpretate e tolte dal contesto’€, dice Motorola.

Zander non ha mai mandato a ‘€œfarsi friggere’€ l’€™iPod nano . O meglio, l’€™ha fatto, ma con quella frase non voleva dire quel che è parso ai più perché si trattava di una semplice battuta. La pronta precisazione giunge dalla stessa Motorola a replica di diversi articoli pubblicati da siti alcuni siti avevano riportato con evidenza le parole del CEO del secondo produttore mondiale di telefoni (‘€œl’€™iPod nano? Vada a quel paese’€¦’€).

Secondo quanto si apprende da una dichiarazione scritta diramata da Motorola, Zander avrebbe sbottato in quel modo all’€™insistenza di un giornalista che gli chiedeva ripetutamente conto di che cosa pensasse del player di Apple: ‘€œridendo e in tono ironico ‘€“ dice Motorola ‘€“ Zander ha detto che non era lì per parlare del nano, ma della grande novità  che attende il mondo della tecnologia, la fusione di lettori di musica MP3 e di telefoni’€. Solo togliendo la frase dal contesto in cui è stata pronunciata si può, dunque, la si può usare per dire che c’€™è qualche cosa che non va tra Motorola ed Apple. ‘€œAl contrario ‘€“ dice Motorola ‘€“ la nostra partnership è più che felice’€. Lo stesso Zander, per altro verso, sarebbe un fan non solo di iPod ma dello stesso nano tanto che ne possiede già  due, secondo il sito Betanews.

La rapidità  con cui Motorola ha voluto replicare agli articoli di ieri a prima vista sembra manifestare una certa preoccupazione per il potenziale danno che la frase potrebbe avere provocato nei rapporti con Cupertino.

Nei giorni scorsi diverse fonti avevano già  fatto intendere che a Schaumburg non era stato particolarmente gradita la scelta attuata da Apple di presentare il ROKR in abbinamento al nano visto che il player ha completamente oscurato il telefono da parte del player. I conseguenti e non interamente positivi commenti di chi ha avuto modo di recensire il telefono, abbinati ai plausi quasi incondizionati per iPod nano, avrebbero fatto il resto, rendendo particolarmente nervoso il management di Motorola. Nervosismo che molti hanno creduto di veder venire alla luce proprio nei commenti di Zander.