Zune Microsoft, molto fumo poco arrosto

di |
logomacitynet696wide

Secondo un analista Zune non sarebbe altro che uno dei tanti player compatibili con Windows Media Player marchiato da Microsoft. Poca innovazione, target di mercato sbagliato, richio di cannibalizzazione dei prodotti degli alleati. iPod è tutt’€™altra cosa.

Più fumo che arrosto. Si potrebbe sintetizzare così il pensiero di Shaw Wu sul nuovo player che Microsoft sta per lanciare sul mercato. L’€™analista di American Technology Research, uno dei più attenti osservatori del mondo dei media digitali, ha avuto l’€™occasione di esprimere la sua opinione sulla validità  del lettore del progetto Zune in un resoconto presentato ai suoi clienti nel corso della giornata di ieri.

‘€œBenché abbiamo grande rispetto di Microsoft ‘€“ ha dice Wu ‘€“ non è facile restare impressionati dal sopravvalutato dispositivo Zune. A prima vista non si tratta di altro che un player Gigabeat, un prodotto che ha visto un limitato successo, modificato nell’€™aspetto esteriore’€.

Wu elenca senza troppi giri di parole i limiti di Zune, tra cui il tentativo di imitare il look di iPod senza però saper cogliere e riprodurre l’€™essenza delle tecnologie che utilizza. Un buon esempio è la finta click wheel che rende difficile la navigazione per chi ha una grande libreria di musica, video o filmati. ‘€œQuesta strategia ‘€“ dice Wu ‘€“ è tipica degli imitatori di iPod che si sono dimostrati incapaci di strappare quote di mercato ad Apple’€

Un altro errore di Microsoft, a giudizio di Wu, sarebbe la scelta di mettere nel mirino la fascia alta del mercato. Un dispositivo da 300$ può forse insidiare l’€™iPod video, che rappresenta un prodotto dominante, ma lascia fuori dal mirino il 75 se non l’€™80% del mercato quello in cui si trovano gli iPod nano, gli iPod shuffle e prodotti come i telefoni Walkman e i prodotti di SanDisk.

Secondo Wu sarà  estremamente difficile scalfire il predominio di iPod: ‘€œil player di Apple ‘€“ scrive l’€™analista ‘€“ è il Walkman degli anni 2000 e il Walkman ha mantenuto la sua posizione dominante per 15/20 anni nonostante i concorrenti abbiano tentato per tutto questo tempo di creare un ‘€œWalkman-killer’€.

Quali, dunque, sono le prospettive di Zune? Secondo Wu il suo ruolo sarà  quello di un prodotto che finirà  per concorrere con gli altri player che usano le stesse tecnologie: ‘€œIl mondo dei media digitali ‘€“ dice Wu ‘€“ a nostro giudizio è nettamente diviso in due: da una parte iPod+iTunes, dall’€™altra Windows Media. Zune avrà  un certo successo, grazie al marchio Microsoft e allo sforzo di marketing di che verrà  posto intorno ad esso, ma il successo sarà  limitato in conseguenza della mancata differenziazione rispetto al resto dell’€™offerta Windows Media’€. Secondo l’€™analista di American Technology Research, in pratica, Microsoft finirà  per sottrarre mercato ai suoi alleati e non ad Apple.