Fitbit è affamata, dopo Pebble compra anche Vector Watch

di |
vector-watch-1

Fitbit ha comprato Pebble a fine 2016 e ora arriva anche l’acquisizione di Vector Watch. Il re dei tracker sembra puntare in alto, la sfida sempre più mirata verso Apple Watch

Fitbit compra Vector Watch, acquisizione di cui non non sono stati comunicati né dettagli né importo. Anche se il mercato degli indossabili sta accusando la sua prima sofferenza, le vendite totali nel 2016 sono calate, Fitbit che da tempo domina nel settore dei tracker è intenzionata non solo a mantenere la posizione ma anche a investire pesantemente per competere nelle altre fasce di mercato.

Ricordiamo che a fine 2016 Fitbit ha comprato Pebble, società ammirata per i suoi indossabili funzionali dal prezzo abbordabile, mentre nel caso di Vector Watch il segmento di mercato è diverso. La giovane società del Regno Unito con sede a Londra, in attività solo da marzo 2016, si è fatta notare per una gamma di 12 smartwatch di lusso, con design raffinato, quadrante circolare e look analogico. Nonostante l’aspetto di segnatempo tradizionali, i dispositivi Vector Watch offrono funzioni di tracker per le attività, notifiche dallo smartphone, autonomia fino a 30 giorni  in alcuni casi anche il supporto per app di terze parti.

L’annuncio dell’acquisizione di Vector Watch da parte di Fitbit è stato pubblicato sul sito della società londinese. Il costruttore assicura che gli utenti attuali potranno continuare a usare i dispositivi in possesso, mentre supporto tecnico e garanzie non subiranno interruzioni. Con le acquisizioni di Pebble e Vector Watch, Fitbit sembra sempre più intenzionata a competere anche in altri segmenti del mercato indossabile ma la la sfida non si prospetta semplice: nei dispositivi più funzionali e costosi domina ancora Apple Watch.

vector watch