iTunes Music Store Canadese aperto

di |
logomacitynet696wide

Con due giorni di ritardo sulla data di lancio prefissata Apple apre iTunes Music Store Canada. Record nel costo per canzone: al cambio appena 62 centesimi di euro

Con due giorni di ritardo rispetto ai tempi previsti, ma la versione canadese di iTunes Music Store ha aperto. Nel cuore della notte italiana, tarda serata per gli stati orientali del grande paese americano, pomeriggio per quelli occidentali, Cupertino ha mantenuto la promessa, dando il via alle operazioni di vendita.

La prospettiva di una rapida apertura del negozio era stata confermata ne corso del pomeriggio di ieri quando Apple aveva tranquillizzato gli utenti delusi dal mancato appuntamento con la fine del mese di novembre preannunciato in precedenti comunicazioni ufficiali. “Avevamo detto * diceva Apple * che avremmo aperto iTunes Music Store Canada entro novembre, ma mancheremo l’appuntamento di pochissimo. Ci risentiremo al proposito molto presto”.

Apple non fornisce alcuna spiegazione sul perché la versione canadese del negozio non è stata lanciata nei tempi previsti. Al momento della presentazione dei negozi europei, tra cui quello italiano, si era sparsa la voce che a stoppare il negozio sarebbero state alcune difficoltà  di ordine burocratico che in quel momento erano già  state formalmente superate. Il nuovo ritardo lascia pensare che sia stato solo qualche ostacolo tecnico a frapporsi tra la volontà  di Apple di aggiungere il Canada all’elenco dei paesi in cui il suo servizio è attivo e l’effettiva possibilità  di farlo.

L’attesa oltre il previsto e più lunga rispetto ad altri paesi, comunque, si potrebbe dire sia stata ripagata dal costo per canzone, il più basso a livello mondiale. Apple, rispettando i prezzi “all’americana” (un centesimo meno della cifra tonda) vende le canzoni a 0,99 centesimi di dollaro canadese, come dire poco più di 62 centesimi di euro, uno “sconto”, di quasi il 40% rispetto agli europei, o se si preferisce del 15% rispetto a quanto si paga una canzone sul negozio USA.

Attualmente le canzoni più costose sono in vendita sul negozio britannico: ben 0,79 pounds, 1,5 dollari americani, 1,14 euro, 1,80 dollari canadesi. Come dire che i cittadini di sua Maestà , pagano la musica più del doppio di quanto non costi ai canadesi.