fbpx
Home News Al museo d'Orsay con l'iPod

Al museo d’Orsay con l’iPod

L’€™iPod non è solo il prodotto più ‘€œcaldo’€ del panorama Apple, ma secondo alcuni osservatori è anche il gadget dalle maggiori potenzialità  tra quelli usciti dai laboratori di Cupertino. Una piccola, ma significativa, dimostrazione pratica di cosa possa fare l’€™iPod oltre che leggere musica è stata fornita da Apple stessa nel corso della serata che la filiale francese ha organizzato ieri sera al Museo D’€™Orsay.

Nel corso della serata, servita a festeggiare i 20 anni dell’€™Expo di Parigi e durante la quale il popolare museo parigino è stato letteralmente affittato per quattro ore da Apple e messo a disposizione degli invitati per una originale visita privata delle sale con paarty e cocktail, erano in distribuzione un centinaio di iPod (da 30 GB) da usare come guide audio.

Assieme al lettore MP3 Apple ha consegnato una cartina delle sale con indicati i quadri e le opere d’€™arte commentate. Ai visitatori bastava selezionare le tracce per ascoltare una descrizione del quadro. Benchè simili sistemi con audioguida già  esistano e siano funzionanti presso molti musei al mondo, l’€™uso di iPod rispetto ad essi ha diversi vantaggi. Prima di tutto la possibilità  di fornire un servizio a costo molto più basso e con flessibilità  maggiore. Basterebbe, ad esempio, che il museo mettesse a disposizione un computer per sincronizzare gli iPod dei visitatori per evitare registrazioni e complesse procedure per imporre, come accade ora, che i dispositivi se ne vadano dal Museo con chi li ha affittati. Vista la compattezza dei file il commento potrebbe essere persino scaricato da Internet, eliminando code e attese. Il commento, poi, resterebbe in possesso del visiitatore per altre occasioni. Una simile funzione dell’€™iPod è già  stata sperimentata dal Singapore Art Museum.

Che Apple pensi a qualche cosa di diverso per iPod e che una funzione di ‘€œguida’€ per musei sia contemplata, lo prova l’€™implementazione nell’€™ultima versione dell’€™OS della capacità  non solo di leggere brevi testi ma anche Aspyr Media note in codice HTML semplificato. Grazie a questa funzione diverrebbe possibile utilizzare iPod, oltre che come guida tascabile per musei, anche per chioschi multimediali aiutando la costruzione di interfacce personalizzate. Se in un futuro prossimo, poi, l’€™iPod fosse anche reso capace di leggere immagini, allora come non credere che sarebbe davvero il sistema perfetto per musei e mostre?

Offerte Speciali

MacBook Air 512 GB in forte sconto a 1319 euro; modello da 256 GB a 1049 €

MacBook Air 512 GB al minimo: solo 1289,90 euro

Su Amazon comprate ancora il nuovo MacBook Air da 512 GB al prezzo più basso di sempre: 1289,99 euro invece che 1529.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,792FansMi piace
93,853FollowerSegui