Home Macity Voci dalla Rete Chiusa MacHack 15

Chiusa MacHack 15

Si è chiusa lo scorso sabato MacHack 15, la rassegna annuale che raccogliere per tre giorni di dibattiti e di incontri una informalissima platea di programmatori indipendenti. L’incontro, un meeting di programmatori che si distinguono per la loro abilità  nel modificare e piegare il codice di programmi commerciali (e non) e per costruire applicazioni che per la gran parte sono totalmente inutili ma che rappresentano perfetti esempi di virtuosismo di programmazione, si era aperto a mezzanotte dello scorso mercoledì (ora locale) con un vero e proprio “sermone” di Eric S. Raymond, uno dei profeti dell’Open Source. Il suo discorso, durato ben cinque ore, è stato un vera e propria celebrazione della filosofia Open Source di cui ha esaltato i vantaggi nel rendere il software più stabile e più economico.Un secondo keynote si è tenuto il giorno successivo ed è stato a cura di John Warnock. Il CEO di Adobe ha tracciato una panoramica dell’evoluzione della grafica computerizzata risalendo alle sue origini e a quelle della stessa Adobe. Warnock ha ricordato la sua amicizia con Steve Jobs e i rapporti semplicemente formali e commerciali con Bill Gates.MacHack si è poi chiusa con la premiazione degli “hack” più originali. La vittoria (una trappola per topi gigante) è andata Alexandra Ellwood e Miro Jurisic per “Dock Strip”, una modifica che rende la striscia di controllo di MacOs 9 simile per aspetto (compreso l’effetto ingrandimento quando ci passa sopra il mouse) al dock di MacOs 9. Il premio all’hack realizzato dai più giovani dei presenti, è andato a Justin Lee and Mark Johns, che hanno presentato Doggy Style Windows, un’applicazione che fa scorrere a lato le finestre non attive.Altri hack di rilievo segnalati da un articolo di MacWeek sono: Los Alamos Security che consente di nascondere gli HD montati in una cartella invisibile, Ether Peg, un’applicazione programmata da ingegneri Apple che, raccogliendo tutte le immagini presenti su una rete Airport dimostra la necessità  di encriptare i files quando si è collocati su un network, Monitor Doubler che modifica la risoluzione di un PowerBook per renderla simile a quella di un Apple Cinema Display, Vertigo, che consente di vedere, con gli appositi occhialini, il desktop del Mac in 3D un Palm Hack che porta sul Palm di tostapane volanti di AfterDark.Non tutti i premi erano senza valore. Microsoft ha offerto una WebTV, Adobe e Metrowerks del software, Palm alcuni PDA e Apple ha regalato vecchie macchine.

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,937FansMi piace
93,806FollowerSegui