Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Opinioni » Il venerdì nero dei servizi Apple

Il venerdì nero dei servizi Apple

Pubblicità

Quelli che hanno provato ad attivare un iPhone presso i vari punti vendita italiani nel pomeriggio del fatidico 11 Luglio e si sono trovati di fronte ad una attesa lunghissima; i possessori di iPod touch desiderosi di aggiornare il proprio lettore alla versione del firmware 2.0 hanno ricevuto fino a tardissima notte un messaggio di errore da iTunes Store; gli iscritti a .mac che dovevano transitare a mobile me si sono trovati per lungo tempo impossibilitati a gestire il proprio sito web o ad accedere alla posta.

La colpa di tutto questo? La volontà  di Cupertino di far coincidere in poche ore il più grande dei suoi aggiornamenti dell’infrastruttura che presiede ai servizi web, alla vendita online e all’aggiornamento dei suoi prodotti di punta: una impresa nei fatti colossale ma proprio perchè concentrata in un solo giorno per far combaciare “istantaneamete” ogni pezzo del puzzle ha messo a seria prova la pazienza dei suoi clienti abituati ad ottenere con pochi clic un risultato immediato.

Passate le “ore terribili” dell’11 Luglio tutto è sembrato tornare alla normalità : il nostro iPod touch si sta aggiornando al firmware 2.0, possiamo scaricare qualche decina di software free e i nuovi giochi con l’accelerometro, possiamo sincronizzare i contatti e la posta in modalità  push con Mobile me e forse sabato mattina tutti coloro che acquistano un iPhone potranno evitare di attendere un’ora o più per l’attivazione.

L’esperienza è stata sicuramente negativa: speriamo che Apple ne abbia tratto insegnamento per diluire nel tempo i suoi passaggi “epocali” che magari risulteranno meno spettacolari ma che si tradurranno in una esperienza migliore per vecchi e nuovi utenti dei suoi prodotti.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Minimo per MacBook Air M2 15 pollici, solo 1291 €

Su Amazon il MacBook Air da 15,4" nella versione da 256 GB con processore M2 va in sconto. Lo pagate 358 euro meno del nuovo modello, solo 1291€
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità