Processo Microsoft: mediazione a rilento

logomacitynet1200wide 1

che a questo punto possa effettivamente produrre un qualunque risultato, secondo alcuni testimoni diretti. Un segnale che il livello del confronto sta tornando su livelli alti giunge dalle dichiarazioni rilasciate da Microsoft (Bill Gates e Steve Ballmer in particolare) nei giorni scorsi. La società  ha infatti respinto con fermezza ogni accusa di atti illegali facendo comprendere che intende andare fino in fondo al giudizio che potrebbe finire anche davanti alla corte suprema. Nessuna delle due parti ha commentato fino ad ora le voci. (C/net)

Articolo precedenteBug di QT 4.1
Articolo successivoIntel sconta i Pentium