fbpx

Un virus in PDF

Fermare la pirateria informatica si sta dimostrando sempre più un problema. Gli hackers, infatti, sono alla costante ricerca di modi e metodi per diffondere virus e worm e ogni giorno che passa dimostrano sempre più fantasia.
Di ieri è la notizia secondo cui un pirata che si fa chiamare Zulu ha trovato il modo di diffondere un virus via e-mail aggirando i sistemi di protezione di Outlook. Il baco, chiamato Peachy, usa uno script in Visual Basic che non viene rilevato dai filtri perchè incluso in un file in PDF. Zulu ha infatti sfruttato la capacità  di Adobe Acrobat in includere nei suoi files attachements e che inclusi all’interno del documento sono invisibili.
Il livello di pericolosità  e di Peachy è piuttosto basso. Secondo McAfee che ha individuato il virus, infatti, questo è in grado di attaccare il sistema prendendo il controllo di Outlook solo se si usa la versione full di Acrobat. Il semplice e diffuso Reader non è in grado di leggere gli attachments dei files in PDF.
In ogni caso i responsabili della sicurezza dei sistemi operativi si dicono preoccupati perchè l’arrivo di Peachy dimostra che esistono numerosi e ancora sconsciuti punti deboli che possono essere sfruttati per produrre danni anche di grande portata.
Gli utenti Mac sono comunque al sicuro, almeno in questo caso. Peachy non può colpire i loro sistemi.

Offerte Speciali

Airpods Pro al minimo prezzo storico: sconto da 45 euro

Ultime ore Black Friday: tornano gli Airpods Pro a 199,99 €, AirPods 2 a 119 euro

Su Amazon gli Airpods Pro scendono di prezzo. Le comprate a prezzo scontato e spedizione immediata a 199,99 euro invece che 279 euro anche grazie ad uno sconto nel carrello.