Alexa contro Siri, le assunzioni sono a tutto vantaggio di Amazon

Un grafico dimostra come le assunzioni Amazon su Alexa siano parecchio superiori rispetto a quelle di Apple nei confronti del team Siri.

Le assunzioni Apple per Siri sono anni luce dietro a quelle Amazon per Alexa

Nuovi rapporti provenienti da Thinknum mostrano ancora, in termini numerici, la lotta Alexa contro Siri, precisamente evidenziando come le assunzioni Amazon relative allo sviluppo della piattaforma Alexa siano attualmente superiori rispetto a tutti i tentativi di Apple di far crescere il proprio team di Siri. Un rapido confronto è a tutto vantaggio del colosso dell’e-commerce, con un rapporto di quasi 5 a 1.

Il rapporto dimostra come per il team Alexa siano state circa 750 le offerte di lavoro aperte, mentre sul fronte Siri poco meno di 170 le posizioni aperte. Ciò, nonostante Siri stia diventando di anno in anno sempre più intelligente.

Le assunzioni Apple per Siri sono anni luce dietro a quelle Amazon per Alexa

Il rapporto prende così atto delle differenze tra i due giganti tecnologici: Amazon ingaggia una quantità significativamente maggiore di dipendenti per Alexa, mentre Apple non sembra concentrare troppo gli sforzi sul proprio assistente virtuale. Ad oggi, le forze messe in campo dalle due compagini, a livello di dipendenti, non sono affatto paragonabili, neanche minimamente: 615.000 contro gli 80.000 di Apple.

Inoltre, se si guarda alla percentuale di posti di lavoro assegnati dalle società alle squadre che si occupano degli assistenti vocali, Amazon è sempre avanti. Non si hanno informazioni precise su quanti dipendenti lavorino all’interno del Team Alexa, ma interrogato sul punto, un dipendente del team Alexa ha risposto che si tratta di un mega Team. Possiamo solo immaginare.