HomeMacityFinanza e MercatoAmazon e GoPro denunciano i clonatori cinesi

Amazon e GoPro denunciano i clonatori cinesi

Amazon e GoPro hanno intentato una causa congiunta contro un gruppo di cittadini e aziende cinesi che avrebbero venduto prodotti GoPro contraffatti su Amazon. In base a quanto si apprende dai documenti giudiziari, le due aziende affermano che i truffatori avrebbero imitato alcuni degli accessori più popolari di GoPro usandone sfacciatamente il marchio per cercare di attirare con l’inganno potenziali acquirenti.

Tra i prodotti che i falsari hanno spacciato per originali ci sono le impugnature “3-Way” e quella galleggiante “The Handler” di GoPro, molto difficili da smascherare perché presentavano sottili differenze: ad esempio alcuni modelli presentavano delle maniglie in schiuma di un colore leggermente diverso da quelle utilizzate dagli accessori venduti da GoPro.

«Quando queste persone tentano di vendere nel nostro negozio, non solo violano i diritti di proprietà intellettuale di aziende come GoPro, ma ingannano anche i consumatori, danneggiando la nostra reputazione di luogo in cui acquistare prodotti autentici» ha dichiarato Kebharu Smith, direttore dell’unità Crimini e Contraffazione di Amazon costituita di recente.

amazon gopro denuncia cloni

Amazon e GoPro non sono le prime aziende a intraprendere azioni legali contro questo genere di truffe. Nel 2016 ad esempio Apple ha dichiarato che circa il 90% dei cavi e dei caricabatterie Lightning contrassegnati come “Fulfilled by Amazon” erano in realtà falsi. Si tratta del programma che permette ai venditori di inviare il proprio inventario ai Centri di distribuzione di Amazon che si preoccupano di prendere, imballare e spedire gli ordini oltre che gestire il servizio clienti e resi, rendendo i prodotti eleggibili per Prime e raggiungendo così un pubblico ancora più ampio, consentendo contemporaneamente al venditore di spendere meno risorse nella gestione delle scorte e nella spedizione.

Secondo Amazon comunque questo problema non è diffuso. Secondo i dati pubblicati nel 2020, meno dello 0,01% di tutti i prodotti venduti sulla piattaforma è stato oggetto di reclamo per contraffazione da parte dei clienti. Non sapendo però quanti articoli sono stati venduti l’anno scorso, rimane difficile quantificare questa percentuale: lo 0,01% potrebbe infatti rappresentare decine di migliaia di reclami, senza considerare che questo numero non tiene conto delle persone che potrebbero non aver riconosciuto l’inganno e quelle che invece non hanno perso tempo per fare un reclamo.

Tutte le notizie che parlano di GoPro sono disponibili da questa pagina di macitynet.

Offerte Speciali

macbook pro 16 in sconto su amazon

MacBook Pro M1 16 da 1 TB su Amazon risparmiate quasi 400 Euro sul modello top

Su Amazon comprate in sconto il top di gamma dei MacBook Pro 16" disponibili online senza personalizzazion. Sconto del 10%, pagamento a rate senza interessi né garanzie e spedizione immediata.
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

Iguida

Faq e Tutorial