fbpx
Home Hi-Tech Finanza e Mercato Apple citata in giudizio per il feedback aptico

Apple citata in giudizio per il feedback aptico

intensitfeedbLa californiana Immersion ha citato in giudizio Apple e AT&T perché a suo dire le due aziende in questione avrebbero violato suoi brevetti che riguardano i sensori di pressione e più specificatamente il feedback aptico. Tecnologie quali 3D Touch, Force Touch, l’aptic engine dell’Apple Watch e le notifiche e gli avvisi con feedback aptico, secondo Immersion sfruttano meccanismi brevettati in sue proprietà intellettuali.

I brevetti citati da Immersion sono in particolare l’U.S. Patent No. 8,619,051 (“Haptic Feedback System with Stored Effects”) e l’U.S. Patent No. 8,773,356 (“Method and Apparatus for Providing Tactile Sensations”). Gli iPhone 6s e 6s Plus sfrutterebbero un diverso brevetto ancora, l’U.S. Patent No. 8,659,571 (“Interactivity Model for Shared Feedback on Mobile Devices”).

Apple sfrutta diverse tecnologie che hanno a che fare con il feedback aptico, ha negli anni passati registrato vari brevetti che riguardano questa tecnologia oltre al marchio “Taptic Engine”. Gli avvisi aptici sono usati ad esempio sull‘Apple Watch: quando l’utente riceve un avviso o una notifica, lo smartwatch invia un tocco al polso, che  fa avvertire una vibrazione o una pulsazione.

Non è chiaro perché Immersion abbia citato in giudizio Apple solo ora e perché abbia citato anche AT&T; nei documenti depositati si spiega ad ogni modo che AT&T e Apple vendono prodotti, offrono guide, indicazioni e altro materiale “incoraggiando e facilitando la violazione da parte di terzi”; sono sono ad ogni modo indicati altri carrier nell’azione legale. Oltre alla citazione in giudizio per violazione di brevetti, Immersion ha presentato un esposto all’International Trade Commission chiedendo l’ingiunzione che impedisca la vendita dei dispositivi “incriminati” negli Stati Uniti.

Immersion ha in passato portato in giudizio anche Microsoft e Sony che hanno dovuto alla fine cedere e pagare per mettere la parola fine alla controversia. Sostiene che suoi brevetti e kit di sviluppo software sono usati su milioni di dispositivi di LG, Huawei, Meizu e Acer (in un tablet) e altri ancora.

Immersion

Offerte Speciali

BeatX, auricolari wireless parenti di AirPods: solo 71€

BeatsX, gli auricolari parenti di AirPods su Amazon costano solo 79€

I BeatsX, auricolari Bluetooth prodotte da Apple che si ricaricano con il cavo Lightning e condividono lo stesso chip di AirPods, sono in sconto su Amazon: solo 79€
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,437FansMi piace
95,280FollowerSegui