Apple Music, un primo sguardo e una visita guidata per immagini

Passiamo in rassegna i servizi e la strutttura di Apple Music, presentato oggi con iOS 8.4. Ecco com funziona e una vasta galleria per immagini che vi porta alla scoperta dell'iniziativa che trasforma iTunes e il sistema di distribuzione e vendita di musica di Apple.

Con il rilascio del 30 Giugno Apple ha posto un’altra pietra miliare sul lungo percorso del suo rapporto con la musica in streaming ei  nostri lettori possono trovare tutte le notizie riguardo Apple Music su questa sezione dedicata di Macitynet.

Ma veniamo alle prime impressioni d’uso del servizio a pochissimi minuti dalla presentazione anche nella nostra lingua.

Come abbiamo scritto altrove, Apple Music ha una interfaccia abbastanza complessa e non semplicissima da dominare. In linea generale il concetto cui dovremo abituarci è che la musica in streaming si distingue da quella sul nostro dispositivo, usando la selezione alla base dell’applicazione “Musica” e che solo l’icona alla estrema destra è quella che ci permette di accedere alla musica che risiede sul nostro dispositivo o che avremo selezionato, scegliendola da Apple Music. Tutte le altre icone danno accesso al sistema di musica in streaming, sia esso “on demand” (brani che potremo cercare e ascoltare a nostro piacimento ed eventualmente aggiungere a Musica e anche scaricare per l’ascolto offe line) o alle Radio (selezioni di brani attuate da Apple, oppure radio Beat 1 o BBC World Service).

Per Te è una sezione che conterrà brani e album selezionati sulla base delle nostre preferenze che andremo a dettare ad Apple.

Novità è forse la più complessa e strutturata delle sezioni. Si tratta di una selezione di brani e album attuata da Apple sulla base di un foltissimo team che aiuterà a scoprire il meglio della più recente produzione musicale. Qui troveremo playlist tematiche (ad esempio oggi vediamo Grea Girls in Music in Italy Playlist o Great Being Outdoor Playlist), i brani top, una lista di classifiche (video e album) e compilation di brani dedicati ad attività come lo sport, relax, atmosfera romantica, correre, cucinare, fare festa, fine di un amore e così via…. Ci sono anche liste di brani create da esperti musicali di Shazzam, Rolling Stone, Q Magazine, Mojo Magazine. Non manca “fari su“; in quest momento abbiamo Animali da Palco con Fabi Silvestri Gazzè, Jovanotti, Pino Daniele, Biagio Antonacci e molti altri, di fatto una serie di album live

Connect è una sorta di social network dove artisti e fan si mettono a confronto, una specie di Ping di nuova generazione

Infine abbiamo Radio che è, appunto, una lista di radio in streaming diverse per tematiche; pop, all city, pop italiano, in vetta alla classifica,  Hip Hop, Classica e tantissimi altri. Una particolarità è che potremo ascoltare la musica così come ci viene proposta, oppure, ma anche “skippare” i singoli brani senza limiti

Apple ha aggiunto una forte componente social non solo attraverso Connect, ma anche con la segnalazione di radio, singoli brani, album, questo per un maggior convolgimento dei nostri amici.

In attesa di testare più approfonditamente il servizio e poter esprimere così un giudizio completo e meno avventato, qui sotto pubblichiamo una galleria per immagini di Apple Music che speriamo possa funzionare come “visita guidata” al nuovo servizio.

Ricordiamo che Apple Music per i primi tre mesi è completamente gratuito. Dopo i primi tre mesi costa 9,99 euro per un singolo utente o 14,99 euro al mese fino a sei utenti dello stesso nucleo famigliare.