Apple depura l’acqua per raffreddare il data center in Oregon

Apple costruirà un impianto di trattamento per il riuso dell'acqua sfruttata nei sistemi di raffreddamento dei data center di Prineville (Oregon).

Mela verde

Apple ha accettato di costruire a sue spese un impianto di trattamento che consentirà il riuso dell’acqua sfruttata nei sistemi di raffreddamento del suo mega data center in Oregon. Il sistema micro-idroelettrico in questione usa turbine che sfruttano l’energia naturale generata dai canali esistenti, senza modificare l’ecosistema: riciclerà anche le acque reflue provenienti dal sistema fognario della città di Prineville, dove sorge il data center della Mela.

L’impianto di trattamento potrà essere sfruttato anche da altre aziende per nuovi data center o strutture di diverso tipo che in virtù della presenza del sistema di trattamento potrebbero essere invogliate a lavorare a Prineville. Il sindaco della città parla di un progetto con vantaggi sia per Apple, sia per la città stessa. Non è dato sapere a quanto ammonterà la spesa di costruzione dell’impianto ma si parla di milioni di dollari.

L’acqua riciclata arriverà dai sistemi di trattamento delle acque reflue, permettendone un riutilizzo più efficiente giacché finora era usata solo per la manutenzione dei campi golf cittadini, per l’uso nei pascoli o incanalata verso il Crooked River. Si tratterà di un impianto all’avanguardia, in grado di riconvertire le acque reflue sottoposte al trattamento in acqua potabile, anche se quest’ultima non verrà immessa nel sistema per servire le abitazioni ma impiegata eslusivamente per fini industriali o agricoli.

Per i sistemi di raffreddamento del suo data center in Oregon Apple usa molta acqua: 27 milioni di galloni lo scorso anno secondo le stime della città di Prineville. Nel centro abitato della contea di Crook, Apple ha un grande data center, strutture che occupano una superficie di 43 ettari su una proprietà di oltre 64 ettari). I data center di Apple sono utilizzati per conservare dati di iCloud, foto, filmati, video, gestire funzionalità per la musica in streaming, le chiamate con FaceTime, comunicazioni con iMessage e altro ancora.

Anche Facebook ha suoi data center in Prineville e lo scorso anno ha sfruttato 10,5 milioni di galloni di acqua per il raffreddamento dei data center. Lo Stato dell’Oregon e in particolare Prineville sono stati scelti dai colossi IT per installare grandi data center per la disponibilità di energia a basso costo ma anche per agevolazioni fiscali approvate dal senato dello stato. Da quando si è insediata, Apple si è impegnata per migliorare il sistema idrico di Prineville: nel 2012 è stato scoperto un flusso d’acqua sotterraneo per cui sono stati creati pozzi di prova: con l’aiuto di Apple sono stati trasformati in pozzi per l’estrazione dell’acqua.

data center in Oregon apple
Il data center Apple di Prineville (Oregon)