Apple Watch e Domotica: il video di Macitynet mostra come si controlla la casa anche a voce

Macitynet vi mostra in esclusiva l’uso di Apple Watch come gestore di un completo sistema domotico attraverso lo schermo o la voce. In attesa di HomeKit ecco cosa potete controllare già da oggi attraverso le 1200 periferiche disponibili con protocollo Z-wave.

Macitynet vi mostra in esclusiva l’uso di Apple Watch come gestore di un completo sistema domotico attraverso lo schermo o la voce. In attesa di HomeKit ecco cosa potete controllare già da oggi attraverso le 1200 periferiche disponibili con protocollo Z-wave.

In attesa della WWDC che dovrebbe confermare per luglio la disponibilità di HomeKit, Macitynet vi mostra in esclusiva come si può già da oggi gestire un completo sistema domotico attraverso lo smart Watch di Apple.

Il sistema che stiamo utilizzando da qualche tempo è l’economico VeraEdge di Vera Systems basato sul diffuso protocollo Z-wave che conta su 1.200 periferiche tra allarmi, sensori, attuatori, lampade etc. Il gateway è tanto diffuso e in qualche modo “aperto” che ci sono diverse applicazioni di terze parti in grado di controllarlo ed una di queste, “Veramate” ha da pochissime ore la possibilità di collegarsi all’Apple Watch e “pubblicare” su di esso tutti i dispositivi collegati al sistema domotico.

Apple Watch e domoticaCome si vede dal filmato potremo controllare, ovviamente da qualunque parte del mondo ci troviamo, lampade, prese, allarmi ma anche scenari, macro e accedere alla lista degli oggetti connessi in ogni singola stanza della casa. L’organizzazione è quella tipica dei sistemi di domotica avanzati ed è quella che troveremo pressapoco in HomeKit di Apple e in un probabile applicazione Home.

Così in attesa degli annunci della WWDC potete pregustare come potrebbe essere semplice comandare la casa direttamente da Apple Watch.

L’altra interessante caratteristica che potrete osservare nel video è la possibilità di comandare vocalmente (per il momento in inglese e non in Italiano) l’attivazione di scenari e macro, opzione comoda sopratutto quando non volete scorrere una lunga lista.

Nella gestione attraverso HomeKit l’accesso ai comandi vocali sarà più diretto visto che si potrà gestire semplicemente attraverso “Ehi Siri” in qualsiasi momento senza premere una icona apposita in un’app dedicata. Ma verificare che uno sviluppatore di terze parti è già arrivato a realizzare un sistema di tale potenza (tra l’altro senza avere un Apple Watch reale su cui provarlo) ci fa capire come il connubio tra Apple Watch e domotica sia destinato ad avere un grande impatto sulle scelte dei consumatori in futuro prossimo.