fbpx
HomeMacityVoci dalla ReteApple, miniera d'oro per Nvidia

Apple, miniera d’oro per Nvidia

Se qualcuno pensava che la smentita di Nvidia su un suo accordo OEM con Apple potesse bastare a convincere tutti, dovrebbe ricredersi leggendo un articolo pubblicato oggi da Bloomberg.La versione on line del giornale finanziario, infatti, riporta oggi i commenti di alcuni analisti del mercato dei computer che continuano a dimostrarsi convinti che presto o tardi (ma forse più presto che tardi) la società  specializzata in chip 3D collocherà  suoi prodotti sulle schede madri di computer Macintosh.”Nvidia – dice David Hodgson di Dundee Security, una società  specializzata nel seguire i produttori di acceleratori 3D – sta cercando di entrare in mercati dove può facilmente fare breccia e il mercato Apple, per quanto piccolo, è uno di questi”. L’obbiettivo finale, sostengono con Hodgson altri analisti, è quello di fornire i suoi processori ad desktop e portatili. Secondo Peter Labe, un esperto di Buckingam Research di Toronto, Nvidia avrebbe individuato il mercato Apple come particolarmente rilevante per espandere la base di installato dei suoi prodotti, in particolare il GeForce MX, che hanno un prezzo di fascia bassa. A costi bassi e, dunque, profitti bassi farebbe da riscontro un aumento del volume delle vendite determinato dall’ingresso nella nicchi di Apple. “Non sarei stupito – ha detto Labe – se il mercato Mac costituisse un fatturato di 500 milioni di dollari per un anno”. Inutile dire che cifre di questo tipo si raggiungono solo se il contratto in questione è di fornitura diretta ad Apple, non certamente vendendo processori a società  che costruiscono schede aggiuntive e alternative alle ATI preinstallate.L’ingresso di Nvidia nel mercato Mac potrebbe essere un altro brutto colpo per ATI, si legge nell’articolo di Bloomberg anche se il produttore canadese, si apprende sempre dall’articolo, avrebbe in tasca un contratto con Apple che le garantirebbe la fornitura di sui prodotti. Potrebbero essere le schede Radeon per i nuovi G4 in rilascio (presumibilmente) a fine agosto che però non potrebbero lenire la perdita del mercato dei portatili e degli iMac.ATI ha progressivamente perso quote del settore dei chip 3D pressata da una parte da Nvidia e dall’altra da problemi di forniture.Il MacWorld Expo dovrebbe rivelare dettagli sulle scelte di Apple nel settore del 3D

Offerte Speciali

MacBook Pro M1 pronta spedizione su Amazon

Risparmiate 410 € su MacBook Pro M1 da 512 GB: 1299 euro

Su Amazon va ancora in sconto il MacBook Pro M1. Risparmiate 410 euro per arrivare al prezzo minimo.
Articolo precedenteOK il prezzo e’ giusto.
Articolo successivoSnak 4.1
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

iGuida

FAQ e Tutorial