fbpx
Home Hi-Tech Finanza e Mercato BlackBerry Ceo: «Terminerò i telefoni BlackBerry se non porteranno profitti»

BlackBerry Ceo: «Terminerò i telefoni BlackBerry se non porteranno profitti»

«Se non riesco a rendere profittevoli gli smartphone, non rimarremo nel business dei dispositivi»: la laconica ma anche pragmatica dichiarazione è stata pronunciata da John Chen, attuale Ceo di BlackBerry, riportato da InfoWorld. Non è un segreto per nessuno: la sperata rimonta di vendite e di quote di mercato su cui BlackBerry aveva puntato con il lancio degli smartphone con sistema operativo BlackBerry 10, lanciato nel 2013, non c’è stata.

A seconda delle rilevazioni delle varie società di analisi l’ex colosso della telefonia mobile professionale attualmente detiene una quota di mercato parti a zero, secondo CIRP, mentre la rilevazione più attendibile di IDC indica la vendita di 1,7 milioni di terminali BlackBerry durante il trimestre cruciale di dicembre, un numero in ogni caso troppo limitato non solo per tentare di tornare a competere con iOS e Android, ma soprattutto troppo esiguo per poter giustificare il mantenimento prolungato nel tempo della divisione smartphone.

In realtà con una serie di dichiarazioni successive e di precisazioni John Chen ha corretto leggermente il tiro circa la sua volontà di voler terminare il business smartphone di BlackBerry, dichiarando che per il momento il piano non prevede la chiusura, anche se sono allo studio diverse strategie alternative che possano far continuare ad esistere BlackBerry con atri modelli di business: «Non ho un piano per sbarazzarmi dei cellulari, ho un piano per non essere dipendente dagli smartphone» e ancora: «Tutto quello che devo fare è di sostituire le entrate degli smartphone, e questa società sarà molto diversa».

Le strade alternative sondate da BlackBerry sono diverse, innanzitutto quella dei software per le comunicazioni sicure, di cui l’app BlackBerry Messenger rappresenta il primo e più importante esempio: rilasciata per la prima volta per piattaforme concorrenti ha registrato milioni di download in pochi giorni. Con l’acquisizione di QNX, BlackBerry cercherà di proporre questo valido sistema operativo in tempo reale per l’integrazione in diversi dispositivi e forse anche nelle auto. Infine secondo le principali testate finanziarie, tra cui Bloomberg e Reuters, Chen sta progettando di fornire soluzioni software ma anche hardware BlackBerry per mercati e industrie altamente regolati, come la sanità e gli enti governativi. Tutte queste soluzioni portano in una sola direzione: BlackBerry tornerà a focalizzarsi sul mercato professionale e business, dedicando meno energie o forse già prevedendo di abbandonare il settore consumer.

blackberry home aprile 2014 700

Offerte Speciali

Su Amazon tornano gli Airpods e sono ancora apprezzo minimo: 138,99€

Airpods 2 ad un prezzo “cinese”: 110,69 euro. È il più basso di sempre!

Su Amazon gli AirPods 2 scendono al minimo storico: solo 110,69 euro, il prezzo di discrete cuffiette cinesi
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,706FansMi piace
93,892FollowerSegui