Home Hi-Tech CES, IFA, MWC & EXPO CeBIT: i processori Intel come non li avete mai visti

CeBIT: i processori Intel come non li avete mai visti

Nei giorni in cui il CeBIT è aperto al pubblico lo stand Intel rientra tra quelli inavvicinabili, non senza una lunga coda che può durare anche ore. Macitynet è piombata allo stand del costruttore nei primi minuti di apertura della mattina. Nell’esposizione è possibile ammirare tutte le applicazioni più recenti e innovative rese possibili dai processori di ultima generazione.

Tra le dimostrazioni più interessanti l’installazione di un sistema home theater di ultima interamente digitale. I contenuti sono ospitati all’interno di media center proposti da diversi costrutti e con specifiche diverse. Oltre a funzionare da archiviazione totale per tutti i file e i dati della rete domestica, il sistema distribuisce i contenuti a lettori HD per i televisori, immagini digitali tramite wireless alle cornici digitali sparse per l’abitazione.

Una parete dello stand interamente dedicata all’esposizione delle schede madri realizzate per i processori Intel.

In una sezione dello stand è possibile ammirare i processori di ultima generazione: l’Atom con e senza package, una fetta di silicio in cui sono integrati i processori Core i7, un frammento di silicio grezzo.

Grazie a un potente microscopio collegato a un monitor è inoltre possibile osservare da vicino la struttura interna dei processori, riuscendo persino a distinguere le diverse parti logiche. In basso sono visibili i core di calcolo di una CPU Core i7.

Sempre nello stand Intel era presente anche Adobe: gli operatori utilizzano un potente PC con CPU Intel Core i7 Extreme 965, 6GB di memoria RAM DDR3 da 1333MHz e doppia scheda video Radeon HD 4870, per lavorare in tempo reale su filmati HD con il programma Adobe Premiere.

Nell’ultima foto qui sopra, nel Task Manager di Windows, risulta visibile la distribuzione ottimale del lavoro su tutti e 8 i core del processori: ogni unità  è impegnata al massimo per la codifica dei filmati video HD, offrendo così prestazioni fino a pochi mesi fa impensabili su di una workstation.

Completiamo la visita allo stand Intel con uno sguardo ai sistemi informatici per l’automobile. Nelle ammiraglie delle case automobilistiche più quotate sono installati fino a 150 sistemi di controlli separati. Intel e molti altri costruttori intendono sviluppare il sistema informatico dell’automobile integrando uno o più computer in grado di gestire tutte le operazioni, ridurre i componenti e aumentare efficienza e funzioni. Oltre a un sistema Marelli per la navigazione GPS in 3D, la società  OpenSynergy presenta una tecnologia futuristica in cui un unico computer è in grado di gestire ogni funzione dell’automobile, dalla centralina del motore, fino al sistema di intrattenimento di borso, sfruttando i vantaggi della virtualizzazione.

Offerte Speciali

Super sconto su MacBook Pro 13″ 16/512 GB: risparmio da oltre 400 euro

Su Amazon è in forte sconto il nuovo MacBook Pro 13" in versione 16 GB RAM / 512 GG HD SSD. Lo pagate oltre 400 euro meno del prezzo Apple.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,835FansMi piace
93,818FollowerSegui