fbpx
Home Hi-Tech Smart Watch Confermato: il monitoraggio del sonno arriverà su Apple Watch

Confermato: il monitoraggio del sonno arriverà su Apple Watch

Ora pare proprio confermato: la funzione di monitoraggio del sonno Apple Watch dovrebbe apparire in watchOS 6. E’ 9to5Mac ad aver appreso da fonti interne ad Apple che la società sta effettivamente lavorando ala funzione di monitoraggio del sonno su Apple Watch.

La nuova funzionalità – nome in codice “Burrito” e “Time in Bed tracking”, frutto dell’acquisito Beddit, produttore del Beddit Sleep Monitor – consentirà agli utenti di scegliere di indossare Apple Watch a letto per misurare la qualità del proprio sonno.  Durante la notte, Apple Watch traccerà, usando i suoi molteplici sensori e input, inclusi quello di movimento, quello per la frequenza cardiaca, tutto quello che accade durante il riposo, incluso anche il rumore ambiente. Successivamente i dati saranno trasferiti nell’app Salute e in una nuova app Sleep.

Apple ha pensato a tutto, spiega il rapporto, anche a come risolvere i problemi notturni di Apple Watch. Uno dei più importanti è che, considerando la scarsa autonomia, molti utenti scelgono di caricare il proprio Apple Watch proprio di notte. Apple ha pensato e ha sviluppato una funzione che ricorderà agli utenti di caricare anticipatamente il proprio orologio in modo che possano passare la notte con l’orologio al petto.

Ecco come funziona il monitoraggio del sonno Apple Watch: qualità del sonno, gestione della batteria e altro

Quando si indossa l’orologio, se l’utente si sveglia e inizia la giornata prima della sveglia, questa verrà automaticamente disattivata. Ci sarà anche un’opzione per utilizzare un allarme silenzioso che vibra solo su Apple Watch. Inoltre, il nuovo sistema che si attiverà prima andare a dormire abiliterà automaticamente la funzione “Non disturbare”, pronta non appena l’utente andrà a letto. Ci sarà anche una nuova complicazione disponibile, deputata al monitoraggio del sonno.

Non è chiaro se le nuove funzionalità di monitoraggio del sonno richiederà un nuovo modello di Apple Watch tra quelli che saranno annunciati il 10 settembre prossimo. Tutti gli indizi, però, puntano ad una risposta negativa. Del resto Apple Watch 5 dovrebbe essere una revisione minore; inoltre, non è richiesto hardware suppletivo per il monitoraggio del sonno, ragion per la quale potrebbe essere abilitato anche sui modelli attualmente in commercio.

La nuova funzionalità potrebbe essere annunciata già la prossima settimana, esattamente il 10 settembre, nell’occasione della presentazione degli iPhone 2019.6,

Tra i terminali di nuova generazione che potrebbero però essere annunciati all’evento del 10 settembre, anche iPhone 2019, i nuovi iPad Pro 2019 e un nuovo iPad economico infine anche un nuovo MacBook Pro 16”.

Macitynet seguirà l’evento con la sua ormai classica – ultra -ventennale diretta.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,441FansMi piace
95,315FollowerSegui