fbpx
Home iOS Da Imagination il multi-core grafico per l'iPhone che verrà 

Da Imagination il multi-core grafico per l’iPhone che verrà 

La tecnologia Imagination in iPhone e touch
L’azienda inglese Imagination, in cui hanno investito Apple e Intel, ha presentato una nuova generazione di processori grafici per dispositivi tascabili ed embedded battezzata POWERVR SGX543MP. Si tratta di una nuova versione dello stesso core grafico integrato in iPhone e iPod touch che, alla sua comparsa, ha sollevato un coro unanime di approvazione per aver reso disponibili anche in uno smartphone prestazioni grafiche 2D e 3D in precedenza disponibili solo nelle console portatili.

La presentazione
In occasione della manifestazione Multicore Expo che si svolge in questi giorni in Santa Clara, Tony King, vicepresidente del marketing di Imagination ha illustrato le caratteristiche principali della nuova architettura POWERVR SGX543MP. La nuova soluzione presentata da Imagination in pratica permette di integrare da 2 fino a 16 core dedicati alla grafica all’interno di un singolo chip SoC, vale a dire un chip multifunzione in grado di svolgere più compiti, destinato per essere integrato all’interno di dispositivi tascabili, come per esempio smartphone, console e player portatili, ma anche all’interno di dispositivi per il salotto e nelle automobili.

Multi-core grafico tascabile
I dettagli del nuovo POWERVR SGX543MP che più colpiscono l’attenzione emergono dal comunicato stampa ufficiale rilasciato in occasione della presentazione. In sintesi a parità  di ingombri, consumi di energia e spazio occupato, la nuova architettura multi-core di Imagination è in grado di offrire non solo prestazioni grafiche elevate, ma soprattutto di offrire incrementi lineari nella potenza erogata all’aumentare dei core utilizzati. Si tratta di un dettaglio fondamentale perché in generale, anche per i processori multi core dei computer, uno dei principali ostacoli da superare per la realizzazione di sistemi multi-core è il sovraccarico di lavoro che si viene a creare per gestire la suddivisione del carico di lavoro tra i diversi core e thread.

Uno smartphone con grafica da console
Imagination descrive la famiglia di core grafici SGX520 come l’unità  di calcolo mobile più piccola in grado di gestire lo standard OpenGL ES 2.0: con la nuova soluzione multi-core la società  inglese promette di portare nei tascabili, quindi lettori multimediali e smartphone, prestazioni fino a oggi offerte dalle GPU per computer oppure disponibili nelle console di gioco. Interessanti i due esempi riportati nel comunicato: alla freqeunza di 200 MHz una soluzione a 4 core del nuovo POWERVR SGX543MP è in grado di gestire 133 milioni di poligoni al secondo e un fill rate di oltre 4 gigapixel al secondo. Modificando il numero dei core e la velocità  di funzionamento è possibile regolare le prestazioni a seconda delle esigenze. Così a 400Mhz un sistema dotato di 8 core SGX543MP è in grado di gestire 532 milioni di poligoni al secondo e un fill rate di oltre 16 gigapixel al secondo.

Come potrebbe essere iPhone di terza generazione
Per comprendere le enormi potenzialità  del nuovo POWERVR di Imagination pensiamo a cosa sarebbe possibile fare per esempio in una futura versione di iPhone, in cui invece di un singolo core della generazione precedente, fosse integrato un sistema multi-core di nuova generazione. Grazie alla scalabilità  lineare promessa da Imagination con due core sarebbe possibile raddoppiare le prestazioni grafiche dell’iPhone attuale, e così via al crescere dei core dedicati, e senza tenere in considerazione possibili incrementi di clock.

Che Apple fosse direttamente interessata nelle tecnologie di Imagination è risaputo da mesi: risale al dicembre del 2008 la notizia dell’acquisto del 3,6% delle azioni. Macitynet ha trattato la notizia in questo articolo: sempre in quella data il mondo ha scoperto che gran parte delle meraviglie grafiche di iPhone/touch sono rese possibili da brevetti e proprietà  intellettuali di Imagination. Ricordiamo che la società  inglese progetta ma non costruisce direttamente i processori.

Gli scenari possibili e i prodotti che verranno della Mela
Sono diversi e tutti affascinanti gli scenari possibili che si aprono con la novità  di oggi. Innanzitutto il più diretto e già  menzionato: Apple integrerà  quasi sicuramente una evoluzione dell’attuale soluzione grafica di iPhone per realizzare la terza generazione dello smartphone. Il secondo è meno diretto ma molto probabile: grazie alla elevata scalabilità  della soluzione Imagination Cupertino potrebbe realizzare un nuovo dispositivo portatile con prestazioni grafiche superiori, sia questo l’iPod touch in versione ingrandita o un nuovo Mac Tablet che dominano le indiscrezioni da mesi.

Infine la terza ipotesi che emerge dalle righe scritte in piccolo delle specifiche tecniche di Imagination. Tra le tecnologie e gli standard supportati dal nuovo POWERVR multi core troviamo anche indicato OpenCL, vale a dire lo standard di settore voluto da Apple e definito in tempi record (si veda questo articolo di Macitynet). Questo significa che in futuro, e quando il sistema operativo di iPhone lo supporterà , anche iPhone, iPod touch e gli altri eventuali futuri tascabili, portatili compatti di Apple potranno sfruttare la potenza di calcolo dei multi-core Imagination per velocizzare sensibilmente calcoli e applicazioni che esulano dall’ambito grafico.

Offerte Speciali

MacBook Pro M1 pronta spedizione su Amazon

MacBook Pro M1 scontato a 1599 euro per la versione 512GB (uno solo disponibile)

Su Amazon per la prima volta va in sconto il MacBook Pro M1. Risparmiate 110 euro sul listino
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,982FansMi piace
93,611FollowerSegui