HomeHi-TechEventiDeveloper For...

Developer Forum, presentato il futuro delle CPU Intel

Come previsto e preannunciato nella prima giornata di lavori all’Intel Developer Forum di San Francisco Intel ha svelato ufficialmente alcune delle caratteristiche e delle funzioni della nuova generazione di processori Intel Core, nome in codice Sandy Bridge.

I chip saranno costruiti con processo a 32 nanometri ed offriranno una nuova architettura definita “ad anello” che permette al processore grafico integrato direttamente all’interno della CPU di condividere le risorse principali come la memoria cache, canali di comunicazione e altro, il tutto riducendo ulteriormente i consumi di energia. I processori basati su Sandy Bridge disporranno anche della tecnologia Intel Turbo Boost di seconda generazione: quest’ultima permetterà di assegnare e riallocare le risorse grafiche e quelle dei core disponibili per assicurare il massimo delle prestazioni quando l’utente e le applicazioni lo richiedono.

 “ A livello di prestazioni e funzionalità, la nuova famiglia di processori Intel Core di seconda generazione rappresenta il progresso più significativo rispetto a qualsiasi generazione precedente” così ha definito Sandy Bridge Dadi Perlmutter  Executive Vice President e General Manager dell’Intel Architecture Group durante la presentazione all’IDF. Il dirigente Intel ha poi annunciato i piani di Santa Clara per sfruttare questa architettura e le innovazioni introdotte in un ampio numero di mercati e dispositivi diversi: “Oltre a offrire queste caratteristiche nei notebook basati su tecnologia Intel, intendiamo estendere queste funzionalità evolute anche alla linea di prodotti per server, data center e dispositivi embedded”.

Per mostrare le prestazioni rese possibili con Sandy Bridge all’IDF sono state offerte le prime dimostrazioni pubbliche dei processori basati su questa architettura, soprattutto per quanto riguarda la sezione grafica: video HD e anche 3D, videogiochi, multitasking, elaborazione e trasformazione dei file multimediali. Tra i dettagli svelati oggi si segnala la tecnologia Intel Advanced Vector Extensions siglate AVX che offre prestazioni più elevate nel gestire, ridisporre e ordinare più efficacemente i dati. Integrato inoltre un nuovo set di istruzioni a 256 bit per accelerare le applicazioni che sfruttano intensivamente istruzioni in virgola mobile, come ad esempio l’editing delle foto e la creazione di contenuti multimediali.

La produzione dei primi processori Intel Core di nuova generazione con architettura Sandy Bridge inizierà entro la fine dell’anno, mentre i primi computer desktop e portatili che li integreranno saranno disponibili all’inizio del prossimo anno.

Ricordiamo che Apple, se vale il trascorso, potrebbe essere tra le prime società al mondo ad adottare i nuovi processori Sandy Bridge. Nuove versioni dei laptop della Mela sono attese, appunto, ad inizio 2011.

Offerte Speciali

iPhone 14 Pro Max, nei test due ore in più di batteria rispetto a iPhone 13 Pro Max

iPhone 14 Pro su Amazon costa meno di iPhone 14 Plus

Su Amazon va in sconto l'iPhone 14 Pro nella versione da 256 GB. Solo 1099 euro, meno del prezzo di un iPhone 14 Plus

Ultimi articoli

Pubblicità