Ex direttore iPod lancia Owl, la videocamera di sicurezza per auto sempre connessa

Owl è la telecamera da sogno per la sicurezza in auto: sempre connessa grazie al chip LTE, offre streaming live e registrazioni in HD fino a 24 ore. Filma fuori e dentro l’auto, avvisa in caso di attività sospette e funziona anche con le auto degli anni ‘90

Si parla spesso di dashcam, la nostra redazione ne ha anche provate diverse, ma quella ideata dall’ex direttore di iPod è una spanna sopra tutte: si chiama Owl ed è una telecamera di sicurezza per auto sempre connessa.

Owl infatti assicura lo streaming in diretta ventiquattro ore su ventiquattro proprio come le telecamere di sicurezza che da qualche anno installiamo nelle nostre case. Non potendo però collegarsi alla rete domestica come queste ultime – visto che si tratta di un veicolo che non sarà mai fermo nello stesso posto – sfrutta invece un chip LTE per la connessione mobile.

Si posiziona sul cruscotto attraverso l’apposito supporto e si collega alla porta diagnostica dell’auto, quindi è compatibile con tutte le automobili introdotte a partire dalla metà degli anni ‘90 ed offre fotocamere frontali e posteriori – con registrazione HD a 1440p, mentre lo streaming live avviene a 480p – per poter mostrare in diretta e registrare (con archiviazione cloud fino a 24 ore precedenti) quel che accade sia in strada, sia all’interno dell’abitacolo.

Owl integra inoltre alcune luci LED che collaborano con alcuni sensori per scoraggiare gli intrusi che sbirciano dai finestrini di notte ed offre un piccolo display da 2,4 pollici per mostrare al passeggero quel che inquadrano le videocamere. Ed essendo sempre collegata alla rete cellulare anche ad auto spenta, Owl può inviare un avviso sullo smartphone ogni qual volta rileva un’attività, come ad esempio l’urto dell’auto in sosta da parte di un veicolo in movimento.

L’obiettivo di questo dispositivo è infatti quello di prevenire le effrazioni, catturare eventuali incidenti d’auto e in generale permettere all’utente di avere una prova tangibile di quel che accade dentro e fuori l’abitacolo in caso di sinistro. Owl è disponibile per i preordini già da oggi: sarà commercializzata al prezzo di 299 dollari mentre per le funzionalità LTE sarà richiesto un abbonamento mensile di 10 dollari (negli USA sarà servito da AT&T). Per la fase di lancio sarà però offerta con un pacchetto a 349 dollari che comprende un anno di abbonamento.

Owl

Resta da vedere quando e se questo prodotto arriverà nel nostro Paese. Le leggi attuali sono infatti a favore dell’installazione di una dashcam solo in parte, in quanto è possibile registrare quel che accade in strada durante la circolazione mentre non è invece consentita la registrazione ad auto parcheggiata e senza alcun conducente nell’auto.

Come anticipato dietro questo prodotto c’è Andy Hodge, che ha lavorato per un decennio presso Apple guidando lo sviluppo della linea iPod. Prima di fondare la nuova startup ha contribuito allo sviluppo della telecamera di sicurezza per la casa Dropcam presso Nest nel periodo in cui questa società non era stata ancora acquisita da Google. Tra gli altri ingegneri che compongono il team di sviluppo di Owl ci sono due nomi in passato associati ad Apple: David Tupman, che prima di Owl ha lavorato su iPhone e iPad, e Jon Rubenstein, con un importante trascorso tra le divisioni iMac e iPod.