Fitbit in Italia presenta Ionic, il suo primo vero smartwatch per dominare salute, sport e benessere

Il primo vero smartwatch Fitbit arriva in Italia, insieme agli auricolari Flyer e alla bilancia Aria. La concorrenza è agguerrita, ma i dispositivi Fitbit si distinguono in salute, benessere e sport, anche con trainer digitale

Ionic è il primo vero smartwatch di Fitbit, che concretizza con questo modello il matrimonio tra la tecnologia che è diventata leader nel settore delle smartband con l’esperienza di Pebble, produttore di smartwatch acquistato l’anno scorso (e forse anche un po’ di Vector Watch)

Di questo modello se ne parla da molto tempo, e le aspettative in tal senso erano molto alte perché, anche secondo l’azienda, il target non è quello di chi fa sport in modo verticale ma di chi si muove tutti i giorni, tra lo sport e la vita normale.

IonicIn un mercato dove il nome di Apple fa da padrone e il gruppo di Android Wear produce modelli molto orizzontali, Fitbit è un nome importantissimo perché forse l’unico che può davvero attaccare Apple Watch nel suo terreno, seppure le anime dei due contendenti sono ben distinte.

Nel corso della presentazione a Milano, dove si è tenuta anche una piccola dimostrazione delle capacità di coaching incluse nello Ionic (e che ha messo a dura prova la tenuta fisica dell’inviato di Macitynet), il team di Fitbit Italia ha puntualizzato quelle che sono le armi a disposizione del nuovo smartwatch, dalle capacità evolute di una smartband a quelle all’avanguardia come Fitbit Pay e alcune ancora a venire.

Ionic
Lorena Landini, Marketing Manager per l’Italia di Fitbit, illustra le caratteristiche più importanti di Ionic

Il punto è la community

Ce l’aveva raccontato Giovanni Bergamaschi (Regional Director per il Sud Europa) alla presentazione di Charge 2 che la parte più importante di Fitbit non è l’hardware ma la community che con gli anni si è dimostrata fedele al marchio e che costituisce un elemento imprescindibile in fase d’acquisto.

I numeri, infatti, sono ottimi: Fitbit è il primo brand di indossabili al mondo con più di 67 milioni di dispositivi venduti su 55.000 negozi in 65 paesi: un risultato acquisito grazie al favore di più di 50 milioni di utenti registrati sulla App è che prima in classifica nella categoria Health & Fitness su App Store e Google Play.

Ionic
In dieci anni di attività i numeri sopra hanno portato a 82 milioni di ore di battito cardiaco registrate, 5 miliardi di notti di sonno e 160 miliardi di ore di esercizi acquisiti e un numero di passi più grande del doppio della distanza tra la Terra e Plutone. Ed è probabilmente proprio per la community che Fitbit ha atteso un po’ di più del previsto prima di annunciare Ionic, per essere sicura che il modello rispondesse alle alte aspettative dei clienti.

Le armi sono molte: il modello è dotato di un display a colori molto brillante, GPS, Wi-Fi, Bluetooth, memoria interna di 2,5GB di spazio per la musica, sensore del battito caridiaco e sensore per il monitoraggio continuo della glicemia (in collaborazione con Dexcom, al momento del lancio non attivo ma si parla di pochissimo tempo) e ben 4 giorni di autonomia dichiarati.

Non solo: Ionic offre ovviamente tutte le caratteristiche più avanzate delle smartband, superandole in tutto: grazie al dialogo con l’App Fitbit il nuovo smartwatch è in grado di accedere allo storico dell’attività, monitorare gli esercizi e la normale attività, può andare sott’acqua e operare in completa autonomia dallo smartwatch per quello che riguarda gli esercizi da fare, illustrandoli sul display e avvertendo l’utente con piccole vibrazioni.

Ionic
Nei primi mesi dell’anno prossimo arriverà una versione brandizzata Adidas, con contenuti esclusivi

Ionic, dieci anni di storia

“Dieci anni fa, Fitbit ha rivoluzionato il mondo degli indossabili con l’introduzione del suo primo tracker per il benessere e il fitness. Da allora siamo diventati il ​​marchio leader a livello mondiale nel settore degli indossabili, rappresentando il punto di riferimento per l’innovazione nella categoria e creando la più grande community al mondo dedicata al fitness, che aiuta milioni di persone in tutto il mondo a essere più in forma”, ha dichiarato James Park, CEO e co-fondatore di Fitbit. “Con Ionic offriremo ai consumatori funzioni che non hanno ancora visto in uno smartwatch, una piattaforma completa per il benessere e il fitness che combina un’esperienza d’uso personalizzata su misura con informazioni approfondite e la nostra tecnologia più avanzata di sempre. Da oggi è possibile monitorare parametri che permettono un controllo del proprio stato di forma e benessere senza precedenti”.

Ionic
I cinturini di terze parti, acquistabili a parte

Inoltre, Ionic arriverà sul mercato nei primi di ottobre con un SDK aperto a sviluppatori di terze parti, che potranno proporre le loro soluzioni, da nuovi quadranti a nuove App, che appariranno sull’App per iPhone e Android e poi sincronizzate sullo smartwatch.

Sempre dai primi di ottobre sarà disponibile anche Fitibit Pay, che permetterà pagamenti contactless su qualsiasi punto coperto: in questo senso sono già attivi i primi contatti con le banche italiane e il team ha assicurato che la copertura sarà sempre maggiore.

Ionic
Un momento particolare della conferenza stampa, dove i giornalisti sono stati invitati a provare dal vero le caratteristiche di Ionic

Non solo smartwatch

Ma le novità non sono finite: in una ottica di sempre maggiore distacco dallo smartphone, Fitbit ha presentato anche Flyer, cuffie Bluetooth in grado di accoppiarsi con lo smartwatch per la riproduzione della musica. Per cui, anche grazie al GPS, non serve più avere il telefono quando si fa attività.

Grande cura è stata infusa nella costruzione di queste cuffie che, spiega Fitbit, offrono elevata indossabilità e una consistente riduzione passiva del rumore, oltre a un equalizzatore interno per l’aumento dei bassi e ad una interessante residenza a sudore e polvere.FlyerInfine ha chiuso la carrellata la nuova Aria 2, la bilancia di Fitbit che in certo senso è un accessorio irrinunciabile per chi intende focalizzarsi su salute e benessere con l’aiuto di dispositivi smart e connessi.

Aria 2 migliora la sincronizzazione con i dispositivi, offre un anno di carica e facilita anche l’interazione con l’utente grazie a icone motivazionali: grazie al database di cibi e bevande la bilancia offre anche un quadro completo della massa muscolare e grassa.

Aria 2
In attesa di un approfondimento che non mancheremo di redarre in queste pagine quanto prima, ricordiamo che i prodotti Fitbit sono distribuiti da Attiva. Per chi volesse approfondire l’argomento Smartwatch e Fitness Tracker con uno sguardo a tutta la produzione corrente raccomandiamo “SmartWatch 2.0”, il libro elettronico disponibile su iBooks Store e Amazon Kindle Store a 4,99 euro.

Il nuovo e versatile smartwatch Fitbit focalizzato su benessere, attività fisica e sport può già essere preordinato da questa pagina di Amazon Italia, con spedizione gratuita per gli abbonati Prime a partire dalla data di lancio del 2 ottobre.