Fossil Q Explorist, la nostra recensione del Fossil più smart del mercato

Fossil Q Explorist è uno smartwatch sfrontato, interessante, che al polso si fa notare: non adatto allo sport, ma a proprio agio in ufficio o in discoteca

Uno dei marchi dominatori della scena a IFA 2017, Fossil sta letteralmente invadendo il mercato di modelli smartwatch, sia con marchi partner come Diesel, Armani o Skagen sia attraverso il proprio brand principale, grazie al nuovo modello Fossil Q Explorist.

E, nonostante l’acquisizione di Misfit di un paio d’anni fa (diventato parte integrante del processo per quanto riguarda i modelli ibridi), per la linea Q Explorist si è preferito optare per un più classico Android Wear, che garantisce compatibilità con iOS e Android e un sistema di penetrazione nel mercato più morbido.

In effetti, la direzione del modello Q Explorist attualmente emerge chiara: si tratta di un orologio smart adatto ad un pubblico casual, anche affezionato al marchio, che non ha esigenze sportive ma che desidera un modello evoluto da tenere al polso, che dialoghi con lo smartphone ma sempre in una ottica molto leggera.

Q Explorist: 100% Fossil

La forma del Fossil Q Explorist che abbiamo testato, nel modello con cassa e cinturino in metallo, non sembra quella di uno smartwatch sino a quando non si nota il display: sarà forse l’impressione generale, la suggestione o l’abitudine, ma vederlo al polso ci si aspetta compaia un quadrante analogico e invece ne appare uno che sembra analogico, per poi cambiare in qualcos’altro.

L’orologio infatti ha un look sfrontato di chi se ne infischia, letteralmente, delle regole che stanno alla base per la definizione di un modello smartwatch: e lo diciamo in senso positivo, perché chi compera un Q Explorist acquista prima di tutto un Fossil, che è uno smartwatch, ok, ma solo come aspetto secondario.

Impossibile infatti non notare la sfrontatezza di un modello di pregio, con materiali d’avanguardia e di prestigio, che usa la scusa della mancanza del sensore del battito per l’uso di un cinturino che, diversamente da tutti i modelli con sensore, non deve stare per forza adiacente al polso, ma può avere quell’aria sbarazzina e svogliata propria di chi ha smesso da tempo di dover dimostrare qualche cosa.

Se esiste un modello di smartwatch che, in assoluto, può essere usato come uno analogico allora è sicuramente questo Fossil Q Explorist, che al polso sta molto bene, anche se pesa un po’ e non ha paura di farsi notare sia per la forma sia per i quadranti, appariscenti nel mondo giusto, che che in alcuni casi imitano molto bene i display analogici più classici.

Fossil Q Explorist, smart casual ma completo

Seppure sia impossibile farci sport (per via del cinturino), il motore Google Wear 2.0 all’interno fa comunque il suo dovere e permette di calcolare i passi e le calorie giornaliere, sincronizzare contatti e mostrare l’ID di una chiamata, così come le interazioni più comuni per quanto riguarda i Messaggi, Whatsapp, Telegram e sostanzialmente tutte le interazioni con lo smartphone.

Come è risaputo, se avete uno smatphone Android le possibilità sono maggiori rispetto ad iPhone (potete usare l’App Store, tra tutto) ma non è questo un modello per il quale queste caratteristiche sono determinanti.

La carica, effettuabile tramite l’apposito adattatore a induzione via USB-A, è da fare una volta al giorno e su questo un po’ il modello potrebbe migliorare: spesso l’orologio è arrivato a sera, ma qualche volta non ce l’ha fatta, il che significa che se lo volete usare in modo intenso in ufficio, a scuola o in viaggio, meglio portarsi dietro il cavo, non si sa mai.

Considerazioni

Fossil Q Explorist è un modello di smartwatch con Android Wear per chi apprezza l’idea di avere uno smartwatch al polso, ma non ha ne la voglia ne il tempo di seguire le possibilità di uno smartwatch in tutte le sue regole.

L’idea che ci ha dato Fossil è di un orologio con capacità di fare, ma con un carattere ribelle: il ragazzaccio adolescente che preferisce la moto costum all’utilitaria del padre, meno comoda ma molto più affasciante. E se non c’è il sensore per il battito, non importa, non sarebbe stato importante.

Se amate la tecnologia e tutti i suoi dettagli smart, questo modello vi lascerà perplessi, viceversa, se per voi smart è un modo per apparire, non per essere allora questo modello vi starà molto bene al polso, e le caratteristiche che amerete di più saranno quelle normalmente ignorate dagli altri orologi smart.

Infine il prezzo: 299 Euro per uno smartwatch con cinturino e cassa in metallo sono una buona proposta, e il logo Fossil offre il pregio che sicuramente va su questo modello cerca tra le prime cose.

I lettori possono trovare Fossil Q Explorist nei principali negozi di orologeria delle penisola, ma si trova con un piccolo sconto anche online.

 

Design:
4.5 out of 5 stars (4,5 / 5)
Facilità-d’uso:
3 out of 5 stars (3,0 / 5)
Prestazioni:
3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)
Qualità/Prezzo:
4 out of 5 stars (4,0 / 5)
Average:
3.8 out of 5 stars (3,8 / 5)

 

Pro:

  • Ottima presenza al polso
  • L’anima casual appare evidente

 

Contro:

  • Non è adatto allo sport
  • La batteria potrebbe essere più generosa

 

Prezzo: 299,00 Euro (modello con cinturino in acciaio)