Gli hard disk più soggetti ai guasti? I Seagate, dice BackBlaze.

Secondo nuovi test della società BackBlaze, gli HDD meno affidabili sono quelli di Seagate; quelli considerati maggiormente sicuri sono quelli di Hitachi (ora controllata da Western Digital).

 I dischi più soggetti a guasti sono i Seagate. Almeno questa è l’opinione di Backblaze espressa in un post sul suo blog aziendale   dal quale si apprende che la vita media di un disco dell’azienda americana è di soli 1.4 anni.

Fino al 2013 BackBlaze, azienda che fa un grande consumo di dischi fissi visto il suo business (offre archiviazione cloud) ha usato HD di tre marche: Seagate (12.765 unità), Hitachi (12.956) e Western Digital (2838); sono stati sfruttati anche HD di Toshiba e Samsung ma in numero inferiore (rispettivamente 58 e 18). Non tutti gli HD sono compatibili con gli “storage pod” usati nell’infrastruttura (unità che permettono di ospitare fino a 45 hard disk per un totale di 180 TB); poiché alcune unità non supportano vibrazioni, HD come i Western Digital della serie Green da 3TB e i Seagate BarracudaLP da 2TB, non sono stati tenuti in considerazione. L’affidabilità dei vari dischi è dimostrata da un modello nel quale si evidenzia il tasso di fallimento annuo (in poche parole, tenendo conto di quante volte ogni anno i dischi di varie marche dovevano essere sostituiti). Il grafico mostrato parla chiaro: gli HDD meno affidabili sono quelli di Seagate, con i modelli da 1.5 e 3TB sostituiti nel 14% dei casi, mentre quelli di Hitachi e Western Digital sono stati sostituiti nel 4% dei casi.

Secondo BackBaze i dischi più affidabili, sono: l’Hitachi GST Deskstar 5K3000 da 3TB con un tasso di rimpiazzo dello 0,9 %, l’Hitachi Deskstar 7K3000 da 3TB (0,9 %) e l’Hitachi GST Deskstar 7K2000 da 2TB (1,1 %). L’unica lamentela nei confronti di questo produttore sono i prezzi superiori alla media. La sezione HGST di Hitachi è stata acquisita, lo ricordiamo, da WD che propone il brand nel settore delle imprese. L’affidabilità è misurata tenendo conto sia dei guasti meccanici, sia di quella che è definita operativa (è stato verificato che alcuni HD smettono di funzionare senza un motivo apparente, ma in alcuni casi è bastato spegnere e riaccendere le unità per risolvere il problema).

Backblaze, qualche tempo fa aveva misurao  la vita media degli HD, fissandola a 4 anni.

GraficoBack2 GraficoBack1