Anche i ricchi piangono: l’app GoodReader respinta da Apple

GoodReader si aggiorna ed ha meno novità di prima: sviluppatori costretti a rimuovere alcune funzionalità integrate con le API ufficiali, ma la vicenda non è affatto chiara «Ci scusiamo per l'inconveniente, ma le politiche iCloud di Apple sono obbligatorie»

La nuova versione 4.8.0 di GoodReeder non porta novità, ma le toglie. Questo quanto si legge dalla scheda iTunes del recente aggiornamento dove, insieme all’aggiunta della compatibilità con VoiceOver ed alla risoluzione di alcuni bug, gli sviluppatori hanno informato di aver dovuto rimuovere alcune funzioni su specifica richiesta di Apple.

Il cambiamento è stato necessario al fine di poter continuare a vendere l’applicazione su App Store in quanto la precedente versione non era conforme con le politiche di App Store. Nello specifico, è stata tolta la possibilità di creare nuove cartelle su iCloud, cancellarle e spostare file da una cartella all’altra. La vicenda non è affatto chiara in quanto tali operazioni sono incluse nelle API iCloud ufficiali, quindi l’integrazione sarebbe più che lecita. Non è comunque la prima applicazione a a subìre un rifiuto di aggiornamento da parte di Apple in quanto negli scorsi mesi anche l’applicazione PCalc ha avuto a che fare con una situazione simile per via di problemi legati al Widget integrato.

GoodReader