fbpx
Home Macity Internet Google modifica Chrome per superare il blocco della pubblicità

Google modifica Chrome per superare il blocco della pubblicità

Google sta bypassando software quali AdBlock Plus, estensioni per i browser che permettono di bloccare le pubblicità su internet, e lo sta facendo anche per gli annunci che compaiono sui siti per lo streaming di video come YouTube. La grande “G” avrebbe individuato un modo per aggirare in Chrome il blocco imposto all’applicazione dagli utenti, visualizzando in YouTube annunci senza la possibilità di saltarli; l’unico modo per ripristinare la funzione “salta annuncio” nei filmati pubblicitari che compaiono su YouTube è disabilitare AdBlock o impostare nella whitelist di quest’ultimo, YouTube (AdBlock permette di disabilitare il servizio per alcuni domini indicati dall’utente).

La legittimità di AdBlock Plus è spesso oggetto di discussione e in Germina lo scorso anno è stata tentata persino un’azione legale. Motivo della discordia è la cosiddetta “whiteliste”, una lista privilegiata alla quale è possibile iscriversi affinché le proprie pubblicità compaiano, infrangendo norme sulla concorrenza. In pratica si deve pagare due volte, una per essere su un sito e una per evitare che AdBlock Plus blocchi la propria pubblicità, il che finisce per favorire alcune specifiche realtà che hanno denaro sufficiente per sfuggire alla tagliola.

Aggiornamento: il sito Neowin si è messo in contatto con Rob Wu, sviluppatore di Chromium (il progetto open source su cui è basato anche Chrome) e questo afferma che il problema è solo il risultato inaspettato della risoluzione a un precedente fix per la sicurezza. L’inconveniente sarà risolto con il primo update di Chrome.

https://twitter.com/r4rev2/status/640724992930500608/photo/1

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,966FansMi piace
93,793FollowerSegui