Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Internet » Google Drive introduce la condivisione a scadenza per i documenti

Google Drive introduce la condivisione a scadenza per i documenti

Google ha introdotto (finalmente, secondo qualcuno) la condivisione a scadenza per i file su Google Drive. Grazie a questa funzione gli utenti potranno impostare una data oltre la quale l’accesso ad un documento da parte di un nostro contatto, non sarà più attiva.

Si tratta di una passaggio molto utile per le collaborazioni non continuative oppure per chi è sbadato e vuole evitare che alcune informazioni restino sempre disponibili, senza doversi accollare l’onere di disattivare l’accesso manualmente, con buona probabilità di dimenticarsene.

Il funzionamento  è semplice. Ad esempio se un utente ha deciso di condividere uno specifico un foglio di calcolo, una immagine o un test, ma solo per un periodo di tempo limitato, ora dall’interfaccia di di Google Drive sarà possibile impostare una data oltre la quale non sarà più accessibile alla controparte. Una volta stabilito un termine, coloro che in precedenza potevano accedere al documento e consultarlo si troveranno negato l’accesso.

Questa opzione, insieme alla funzione di Information Rights Management (IRM) lanciata a fine 2015 (che permette di disattivare lo scaricamento, la stampa e la copia di elementi condivisi), dovrebbe aumentare il grado di sicurezza di eventuali informazioni aziendali sensibili.

L’opzione  – dice Google – verrà progressivamente rilasciata nei prossimi mesi per tutti gli utenti, in maniera abbastanza graduale, tanto che qualcuno potrebbe vederla attiva a partire da metà 2016.

condivisione a scadenza

 

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Confronto iPhone 15 contro iPhone 14, quale scegliere

Su Amazon ancora ribassi per iPhone 15, ora al minimo storico con prezzo da 769€

Si allarga lo sconto su iPhone 15. Sono in promozione sia i modelli da 128 Gb che quelli di 256 Gb. Risparmio record fino al 21% e prezzi di 210 € sotto quelli consigliati da Apple.

Ultimi articoli

Pubblicità