fbpx
Home iPhonia iPhone iPhone SE contro iPhone 6s, fratelli a confronto

iPhone SE contro iPhone 6s, fratelli a confronto

Con l’imminente arrivo di iPhone SE, lo ricordiamo dal 29 marzo in Italia, ci sarà un nuovo smartphone da poter scegliere tra quelli disponibili nell’appena rinnovata linea di Apple. In rapporto al vantaggioso prezzo per cui è proposto, chi non va d’accordo con gli schermi da 4.7 pollici e superiori dei nuovi 6s e Plus potrà mettersi in tasca un telefono più compatto ma, a questo punto, perfettamente competitivo con gli smartphone di ultima generazione.

Sia iPhone 6s che il nuovo iPhone SE sono disponibili in quattro colori (argento, grigio siderale, oro e oro-rosa) ma sono diversi esteticamente: mentre i top di gamma hanno un corpo completamente in alluminio, iPhone SE è stilisticamente identico ad iPhone 5/5s, quindi sul retro combina l’alluminio con due bande, in prossimità delle antenne, con copertura in vetro. Questa scelta ha lasciato spiazzati molti utenti che si aspettavano un allineamento del design tra tutti i dispositivi, tuttavia è giusto sottolineare che mantenere il “vecchio” design ha permesso ad Apple di offrire il telefono ad un prezzo finale piuttosto competitivo.

iPhone SE iPhone 6s

Per quanto riguarda lo spazio su disco, iPhone 6s offre una terza opzione più capiente, da 128 GB, mentre il nuovo iPhone SE è limitato a due soli tagli di memoria, 16 GB e 64 GB, questi ultimi probabilmente più che sufficienti per la maggior parte degli utenti.

Approfondendo il discorso ed andando a valutare lo schermo, iPhone SE offre un display retina da 4 pollici con risoluzione 1.136 x 640 pixel a 326 PPI, iPhone 6s nella stessa densità di pixel garantisce invece una risoluzione di 1.334 x 750 pixel e risulta più accurato nei colori, con un rapporto di contrasto pari a 1400:1 contro gli 800:1 di iPhone SE. Inoltre, iPhone SE non ha il display 3D Touch che invece troviamo sui nuovi iPhone 6s e Plus.

Manca, nel nuovo iPhone SE, anche la funzione Reachability (doppio sfioramento del Touch ID) che sostanzialmente permette, fin da iPhone 6 e Plus, di avvicinare la schermata al tasto Home rendendo così più facile interagire con il telefono usando una sola mano: ma in realtà con iPhone SE, proprio come con iPhone 5/5s, è ancora possibile coprire tutta la superficie del telefono impugnandolo saldamente in mano, quindi sarebbe del tutto inutile portare questa funzionalità nel più piccolo smartphone.

A proposito di Touch ID, iPhone SE monta la prima versione mentre in iPhone 6s è invece presente la seconda generazione del sensore per la scansione delle impronte digitali.

Sotto il cofano hanno entrambi il nuovo processore A9 a 64 bit con il co-processore M9, anche se non è al momento chiara l’eventuale presenza del sistema, presente in iPhone 6s, che regola l’uso del processore riducendo i consumi quando possibile per un maggiore risparmio di energia.

iPhone SE iPhone 6s

Chi è interessato alla fotografia da smartphone sarà felice di sapere che iPhone SE monta lo stesso gruppo di 5 lenti per un’apertura di diaframma pari ad f/2.2 e lo stesso sensore da 12 MP di iPhone 6s, anche se per quest’ultimo Apple sembrerebbe usare una “nuova” tecnologia. Anche iPhone SE, come il top di gamma, garantisce l’acquisizione di Live Photos, è accompagnato dal Flash True Tone, può catturare fotografie panoramiche da 63 MP, ha le funzioni di auto HDR, raffica, autoscatto, stabilizzazione software, riconoscimento facciale e tutte le altre funzioni fotografiche che troviamo su iPhone 6s. Anche per quanto riguarda i video, iPhone SE come il più grande può registrare video in 4K a 30 fps, Full HD a 1080p e 60 fps o, nella modalità Moviola, a 120 fps (240 fps se si opta per l’HD a 720p).

Perde invece la fotocamera frontale di iPhone SE, dove troviamo la vecchia componente da 1.2 MP rispetto alla camera da 5 MP di cui è dotato iPhone 6s. Nel confronto, solo iPhone 6s inoltre offre la funzione di auto-HDR per i video ed ha un’apertura focale leggermente migliore, di f/2.2 contro l’f/2.4 della fotocamera frontale di iPhone SE.

Per quanto riguarda la rete cellulare, iPhone 6s abbraccia un numero di bande LTE più alto (1, 2, 3, 4, 5, 7, 8, 12, 13, 17, 18, 19, 20, 25, 26, 27, 28, 29, 30) rispetto a quelle che riceve iPhone SE (1, 2, 3, 4, 5, 8, 12, 13, 17, 18, 19, 20, 25, 26, 29), quindi dovrebbe garantire una migliore compatibilità internazionale quando si usa la connettività 4G, mentre sono identici se si confrontano le altre reti.

La connettività wireless è la stessa per entrambi (802.11 a/b/g/n/ac) ma iPhone 6s supporta anche il sistema multi-antenna MIMO, quindi anche qui risulta leggermente più potente rispetto al nuovo iPhone SE. Tutti e due i telefoni montano gli stessi chip Bluetooth 4.2 e NFC.

iPhone SE iPhone 6s

Almeno sulla carta, iPhone SE vince il confronto in termini di consumi di energia in particolari condizioni. Nello specifico, iPhone 6s garantisce 10 ore di uso in 3G, LTE o in WiFi, mentre iPhone SE dichiara 12 ore in 3G oppure 13 ore in LTE o WiFi.

Tra il comparto di sensori incorporati, ad iPhone SE manca soltanto il barometro, utile nella localizzazione GPS e nella misurazione di alcune attività fisiche (come la copertura di un dislivello, quale ad esempio una rampa di scale) che, su iPhone 6s, risulta leggermente più precisa proprio grazie alla presenza di questo ulteriore componente.

Questa serie di differenze, che in alcuni casi possiamo definire lievi mancanze, sono a fronte di un prezzo finale davvero ridotto. Nel confronto, la versione da 16 GB di iPhone SE costa 509 euro mentre iPhone 6s nello stesso taglio di memoria viene venduto per 779 euro. Nel mezzo troviamo ancora in listino iPhone 6, venduto a 669 euro nel modello da 16 GB che, in effetti, costa a questo punto solo 150 euro in più di iPhone SE, alla pari di uno schermo leggermente più grande ed un design rinnovato, ma con processore e componenti di una generazione più vecchie.

Offerte Speciali

Amazon fa il miracolo: AirPods Pro pronta spedizione e in sconto

Airpods Pro minimo storico: solo 159,98 €

Su Amazon gli Airpods Pro tornano in sconto e ora li "rubate": solo 159,99 euro, quasi 100 euro meno del prezzo Apple
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,823FansMi piace
93,201FollowerSegui