fbpx
Home MacProf DTP e Web Design La rivoluzione dei servizi Web Open Source passa dal Mac

La rivoluzione dei servizi Web Open Source passa dal Mac

La release 1.0 di Mozilla (e il parallelo Netscape 7.0) porta una novità  tecnologica importante, anche se per adesso poco visibile. Il browser Open Source, infatti, contiene il supporto nativo per SOAP, Simple Object Access Protocol, il protocollo per far comunicare tra loro le applicazioni attraverso Internet utilizzando Xml e la porta logica 80 (quindi, evitando la maggior parte dei blocchi impostati dai firewall).

Ma la maggiore potenzialità  di SOAP sta nel fatto che consente l’attivazione di Web services dal lato client. Questa tecnologia, che sta vivendo un periodo di forte crescita, consente grazie l’implementazione nativa di SOAP su Mozilla di sviluppare applicazioni sul lato client e non più sul lato server.

Apple, nel sito dedicato agli sviluppatori, presenta questa innovazione, ricca di possibili sviluppi per tutti i principali ambienti (C++, Perl, .NET, PHP e Java), oltre a un esempio di codice SOAP da includere in una pagina Html per interrogare direttamente le API del popolare motore di ricerca Google.

L’esempio, realizzato dai programmatori di Apple utilizzando un normale iBook con Mac Os X e Mozilla, dimostra ancora una volta le capacità  della piattaforma di Apple e il forte legame con il mondo dell’Open Source. Alla portata di tutti, out of the box.

Offerte Speciali

Su Amazon torna Mac mini M1 in pronta spedizione

Mac mini M1 con SSD 256 GB al minimo storico: solo 744 € su Amazon

In offerta con sconto di più di 50 € su Amazon il recentissimo Mac mini con processore M1: 8 core grafici e 8 core di calcolo con SSD da 256 GB per sfruttare al massimo anche macOS Big Sur.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,805FansMi piace
93,067FollowerSegui