fbpx
HomeHi-TechHardware e PerifericheLuna Display ora permette di usare un Mac come display secondario via...

Luna Display ora permette di usare un Mac come display secondario via Thunderbolt e Ethernet

Astropad ha aggiornato l’app Luna Display, permettendo agli utenti di usare un Mac come display non solo mediante una connessione di rete wireless ma anche tramite connessioni Ethernet o Thunderbolt.

Apple supporta il Target Display Mode (in italiano “modalità monitor di destinazione”) con alcuni Mac e richiede macOS High Sierra o versioni precedenti sull’iMac utilizzato come display esterno. Il Target Display Mode era comodo per chi ha più Mac e vuole usarne uno come monitor, ma non è purtroppo più supportato direttamente da Apple dopo il rilascio di macOS Mojave.

Usando AstroPad è in pratica possibile disporre di un meccanismo simile a quello che consentiva Apple per usare un Mac come display esterno per un altro Mac.

È possibile usare un Mac come display secondario con supporto di trackpad e tastiera tra i due dispositivi. Gli sviluppatori evidenziano la possibilità di fare affidamento a varie configurazioni, comprese combinazioni con  MacBook Pro e a Mac mini o due MacBook.

Luna Display ora permette di usare un Mac come display secondario via Thunderbolt e Ethernet

Unica limitazione è che la seconda macchina in modalità Mac-to-Mac limita la visualizzazione a risoluzioni non-Retina; gli sviluppatori riferiscono che stanno studiano la possibilità di supportare in futuro risoluzioni 4K e 5K.

Oltre al supporto della modalità Mac-to-Mac, l’aggiornamento a Luna Display 4.5 integra il supporto migliorato per i display Retina dei Mac M1 e altre piccole novità.

Luna Display è un dongle (99$) che si collega al Mac (disponibile nella variante per porta USB-C o per Mini DisplayPort) permettendo di trasformare l’iPad in un display wireless per il Mac. Abbiamo provato Luna Display qualche tempo addietro. L’azienda è stata fondata da ex dipendenti Apple (tra cui l’italiano Giovanni Donelli e l’americano Matt Ronge). Il requisito minimo su Mac è la presenza di macOS 10.11 o seguenti. Per ottenere performance ottimiali si consiglia l’uso con MacBook Air (2012 e seguenti), MacBook Pro (2012 e seguenti), Mac mini (2012 e seguenti), iMac (2012 e seguenti, Mac Pro (Fine 2013); il dispositivo funziona con gli iPad con iOS 9.1 o seguenti: iPad 2 o seguenti e qualsiasi iPad Mini o iPad Pro.

Offerte Speciali

MacBook Pro M1 pronta spedizione su Amazon

Risparmiate 410 € su MacBook Pro M1 da 512 GB: 1299 euro

Su Amazon va ancora in sconto il MacBook Pro M1. Risparmiate 410 euro per arrivare al prezzo minimo.
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

iGuida

FAQ e Tutorial