HomeMacityVoci dalla ReteMacBook Air, processore esclusivo fino all'autunno

MacBook Air, processore esclusivo fino all’autunno

Il nuovo processore che Intel ha prodotto per il MacBook Air sarà  esclusivo per Apple fino all’€™autunno. A citare il nuovo colpo messo a segno da Cupertino che sembra sempre più vicino alla società  di Santa Clara, è Jon Peddie, uno dei più acuti ed influenti analisti del mondo dell’€™hi-tech.

Peddie parla dell’€™esclusiva in un articolo pubblicato oggi su Dailytech, nel quale si tratta proprio del rapporto esclusivo tra Apple ed Intel partendo dal processore che caratterizza il portatile ultraleggero lanciato nei giorni scorsi.

Il chip, si apprende a conferma di quanto spiegato anche da Macity nei giorni scorsi, è un processore della serie 9000 Core 2 Duo, la stessa degli altri MacBook Pro. Ma Intel ha lavorato su di esso per ridurre il package (sarebbe stato usato quello di Montevina, la futura soluzione Centrino in arrivo in primavera) così da adeguarlo alle esigenze di Apple. Il risultato è stato un processore a basso consumo (meno di 25 watt) ma con potenza in eccesso rispetto ai tradizionali portatili a fattore di forma ridotto che spesso fanno uso di processori della serie ‘€œU’€ piccoli e poco assetati di energia, ma molto meno potenti. Questo processore sarà  disponibile al resto degli Oem solo dall’€™autunno e a quel punto anche la concorrenza potrà  lanciarsi sulle piste di Apple ma con un ritardo ingente, tanto grande che Cupertino ‘€œsarà  già  nella condizione di fare un’€™altra delle sue magie – dice Peddie – lasciandosi alle spalle il resto del branco e questo dopo avere fatto un’€™altra telefonata al suo amico Otellini’€

L’€™articolo ricorda che il patto esclusivo sul processore per MacBook Air non è una novità  assoluta. Lo scorso aprile Apple aveva già  avuto uno Xeon da 3.0 Ghz non disponibile al resto del mercato.

Costruire processori esclusivi per Apple ha un senso per Intel che oggi è una società  più attenta alle esigenze particolari dei clienti di quanto non lo fosse in precedenza, ciò per merito di Otellini che ‘€œha riportato Intel alle sue radici – dice Peddie – comprendendo che quello che ha fatto grande la società  è stata la possibilità  di dire ‘€œsì, noi possiamo farlo’€. Tra i fattori decisivi il team che lavora ad Haifa che per primo ha creduto in processori a basso consumo ‘€œmentre nell’altro design center in Oregon costruivano chip per soddisfare i quali ci voleva una centrale nucleare’€.

Il gruppo di ingegneri israeliani guidati da Mooly Eden è, dunque, la chiave della rivoluzione degli ultimi 24 mesi con i processori Yonah (derivati dai primi Pentium-M) e i Core 2 Duo con i quali Intel ha messo in seria difficoltà  Amd e il segreto grazie al quale Apple continua a produrre una rivoluzione dietro l’altra.

Offerte Speciali

Super-sconto di 126 euro su Apple Watch 3 GPS+Cellular: lo pagate solo 242,90€

Prime Day: Apple Watch 3 al minimo storico, prezzi da 179 €

Su Amazon Apple watch 3 da 42 mm in versione GPS è al prezzo più basso di sempre: solo 179 euro in occasione del Prime Day
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

iGuida

FAQ e Tutorial